Home / Focus /

La città dei primati

Bologna sorprende in tanti modi ma sapevi che è anche ricca di primati? Scopriamoli insieme!

Il Palazzo d'Accursio, da sette secoli la sede del governo della città e ad oggi del Comune di Bologna, è il secondo palazzo di pubblica amministrazione locale più grande d'Europa. Sulla sua facciata domina imponente la statua di papa Gregorio XIII, primo e unico riformatore del calendario romano in vigore nel mondo occidentale sin dal 1582.

Il Palazzo dei Notai è l'unico palazzo al mondo dedicato a questa compagine. Risalente al XIII secondo, costituisce l'emblema dello straordinario ruolo politico che le corporazioni, in particolare quella dei notai così ricca e dominante, ricoprivano nella Bologna medievale.

La Basilica di San Petronio ospita la meridiana più lunga del mondo. Lunga 67,5 metri, è lo strumento di misurazione del tempo in una chiesa più sorprendente che avrai mai visto. Divertiti a verificare l'esattezza del mezzogiorno!

Il Museo Civico Archeologico conserva i pezzi in bronzo del più grande rinvenimento relativo all'età del Ferro in Europa, risalente ad alcuni scavi effettuati in Piazza San Francesco nel 1877, e ritrovati in un enorme deposito denominato "Il ripostiglio di San Francesco".

Il Palazzo dell'Archiginnasio è stato, fino alle fine del Settecento, la sede della più antica università europea e per questo motivo conserva il più grande complesso araldico murale esistente all'interno di un edificio. Il primato è testimoniato anche dalle prestigiose tombe dei maestri di diritto e delle arti liberali custodite nel Museo Civico Medioevale.

Unica città in Italia ad aver ricevuto il riconoscimento di Città Creativa della Musica dall'Unesco nel 2006 per i suoi meriti musicali e per aver dato alla luce, nel 1952, la jazz-band più longeva del mondo: la Doctor Dixie Jazz Band. Ora che lo sai, raggiungi la strada del jazz a Bologna!

Bologna è la città più turrita con la presenza ancora oggi di oltre 20 torri medievali! Inoltre, la Torre degli Asinelli con i suoi 97 metri rappresenta la più alta torre medievale esistente e la Torre Garisenda, con un’inclinazione di 4 gradi, è la torre più pendente d'Italia

Giungi in via IV Novembre, 7 e fermati a leggere la targa sulla facciata della casa natale di Guglielmo Marconi, il primo premio Nobel alla fisica italiano!

Nel 1288 un decreto storico-urbanistico unico in Europa ordinò la costruzione di portici a tutti gli edifici, case e palazzi di Bologna. Da allora, sono 40 i km di portici che si snodano in città e il più lungo del mondo è il portico di San Luca.

Sei pronto a percorrerlo?








Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e resta aggiornato su eventi e offerte

Iscriviti