Home / Blog /

Cosa fare con i bambini a Bologna quando piove

Pubblicato il 14 ottobre 2021 Da Bologna Welcome

Visitare una città per la prima volta in compagnia dei propri bambini è un'esperienza dai risvolti sempre sorprendenti. Ma cosa fare se piove a Bologna?

Qui la pioggia scroscia delicatamente sui portici Unesco inscenando un insolito concerto della natura che, se altrove può rappresentare un impedimento, a Bologna diventa una ghiotta opportunità per vivere la città con occhi e orecchie nuovi.

 

Andare in giro per l'arte

Dalla sezione per ragazzi del Museo di Arte Contemporanea MAMbo, dove i bambini sono coinvolti in attività didattiche e di divertimento, alla Collezione di Geologia e Paleontologia del Sistema Museale d’Ateneo, dove i piccoli turisti possono riconoscere esemplari tra i più rari e affascinanti tra cui il modello di dinosauro Giurassico Diplodocus, lungo ventisei metri e alto quattro, o ancora al Museo della storia di Bologna. Palazzo Pepoli Vecchio che offre un viaggio sorprendente, multimediale e sensoriale attraverso 2500 anni di storia. L’offerta culturale di Bologna è variegata ed è per tutti i gusti!

Fuori città, a pochi km, si può sperimentare il gelato al Museo Carpigiani, oppure scoprire tutta ma proprio tutta la storia del giocattolo al Museo Giocars. E se la pioggia non vi spaventa, il borgo dipinto di Dozza vi lascerà senza fiato. Cieli stellati, distese di acqua, personaggi colorati sono alcuni degli attacchi d'arte che troverete sulle mura di uno dei borghi più belli d'Italia!

In città ci sono sempre tante mostre da vedere, molte adatte anche ai più piccoli esploratori, prova a dare un’occhiata qui.



© Museo Carpigiani


Conoscere la storia della città in realtà aumentata

La storia medievale di Bologna, ricca di centinaia di torri, è molto avvincente e può essere rivissuta attraverso la ricostruzione minuziosa e fedelissima del Museo virtuale Macchina del Tempo. Adatto ai bambini dagli 8 anni in su, basterà indossare il visore per catapultarsi giù dalla Torre degli Asinelli, imbattersi in una antica bottega artigiana oppure ascoltare i dialoghi degli antichi abitanti bolognesi. I bambini, e gli adulti mai cresciuti, non ne potranno più fare a meno!

 

Pomeriggio di lettura e arte

Cosa c’è di più rasserenante per i genitori e interattivo per i più piccoli di leggere una storia, magari su Bologna, in un ambiente colorato e al riparo dalla pioggia?

Tappa imprescindibile è la Biblioteca Sala borsa, uno spazio multimediale che per i più piccoli riserva due sezioni divise per età (0-12 anni; neonatale). Tra pouf, libri illustrati e piccoli schermi il relax si fa sempre più divertente! E per le mamme è uno spazio sicuro per allattare e usare i servizi igienici dedicati.

Perché invece non concedersi un pomeriggio di stimolazione artistica con gli spettacoli e le storie del Teatro Testoni? A pochi passi dal centro storico, sarà sufficiente guardare la prossima programmazione e prenotare i posti per tutta la famiglia.

 

© Teatro Testoni


Diventare uno scienziato per caso

Sognare di diventare un inventore di fama internazionale e scoprire un oggetto che cambierà per sempre la vita delle persone? Guglielmo Marconi ne fu capace e a Villa Griffone nel museo omonimo si può imparare la sua storia e perché no... trarre ispirazione per la prossima invenzione! Per approfondire la storia della radio, degli strumenti musicali, e ancora di cinema, canzone, telefono, tv e computer si può sempre fare un salto al Museo della Comunicazione “Mille voci e Mille suoni”.

All'Opificio Golinelli si può prendere parte a uno dei tanti laboratori didattici in offerta: tra scienza, creatività e interattività i bambini qui toccano con mano le loro stesse invenzioni comprendendone i processi educativi e il loro valore nella società. 

 

Scoprire com'è fatto il meccanismo di un orologio

Gradino dopo gradino si giunge alla sala del Meccanismo dell'orologio di Torre dell’Orologio (già Torre Accursi), proprio a Piazza Maggiore. È da qui che inizia l'incanto di rotelle, bulloni e penduli che si muovono armonicamente. Si può provare a contare i ticchettii, quanti ne riuscite a sentire?

Dopo aver visto tutti i lati del meccanismo e dato un occhio alla storica meridiana, aprite l’ombrello e non perdete la terrazza panoramica per scorgere da vicino le enormi lancette dell'orologio di Palazzo d'Accursio. Qui la vista su tutta Bologna è da togliere il fiato!

 

Conoscere gli animali della fattoria

A FICO, il parco tutto da gustare, imparare la crescita di frutta e verdura direttamente nell’orto e conoscere gli animali della fattoria è semplice e si sta all’asciutto! Approfittate per divertirvi tra le giostre a tema cibo installate nel parco e, ancora, accedete al Luna Farm il parco giochi di FICO. Divertimento assicurato!



Contare i portici per San Luca sul trenino

Da piazza Maggiore c’è il trenino San Luca Express su ruote blu e rosso che fa ciuff ciuff. Ma dove va? Parte dal centro storico e sale fino al Santuario di San Luca, passando per il portico Unesco più lungo del mondo. Quanti portici contate fino in cima?

 

Giocare nella Beautiful Gallery

Per l’intera famiglia la Beautiful Gallery sarà un’esperienza senza precedenti. Colorata, interattiva e super fotogenica! Un'esperienza artistica interagente, tra le più originali nel suo genere in Italia, è infatti la casa di un nuovo modo di vivere l'arte, in maniera pienamente immersiva. Ricorda che qui la foto è d’obbligo!

© Beautiful Gallery

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Bologna Welcome e resta aggiornato su eventi e offerte

Iscriviti