Welcome is Bologna

Via degli Dei

MAP

La Via degli Dei è un percorso escursionistico che collega le città di Bologna e Firenze attraverso l'Appennino tosco-emiliano. Nonostante si tratti di un tracciato di recente ideazione, le sue origini sono antichissime.

I primi furono gli Etruschi che svilupparono i loro traffici attraverso una strada che collegava Felsina e Fiesole; in seguito fu la volta dei Romani che costruirono una vera e propria strada transappenninica denominata Flaminia Militare; fino ad arrivare al Medioevo dove non si perse l’abitudine di spostarsi lungo questo antico percorso, anche se si abbandonò il lastricato romano a favore di un semplice sentiero.
A cavallo tra gli anni '80 e '90 questi antichi tracciati vennero riscoperti, riportando alla luce alcuni pregevoli basolati della strada romana.

La Via degli Dei deve il suo nome ad alcune delle località attraversate: Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte VenereMonte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione).

Il percorso, oggi sentiero CAI, parte da Bologna passando per San Luca e i suoi archi, scende giù per Casalecchio di Reno, e percorrendo il lungofiume, arriva a Sasso Marconi. Da qui si prende la via di Monzuno, poi Madonna dei Fornelli per imboccare la Flaminia Militare. Giunti al Passo della Futa si è già sconfinati in Toscana e da qui si prosegue verso San Piero a Sieve, poi Fiesole ed infine Firenze.
Lungo tutto il tragitto si incontrano luoghi ricchi di storia, paesaggi naturali meravigliosi e incontaminati e località di cultura e di pregiata enogastronomia.

Oggi la Via degli Dei è diventata una delle principali attrattive turistiche dell’Appennino, grazie alla sua versatilità è infatti adatta agli amanti del trekking e della mountain bike, liberi  di costruire un proprio percorso personalizzato. L’intera traversata da Bologna a Firenze non presenta grandi difficoltà e si può compiere in quattro/sei giorni o più a piedi, oppure in due/tre giorni o più in bicicletta. Per chi avesse più tempo a disposizione, ci sono interessanti deviazioni da compiere lungo il percorso per visitare luoghi suggestivi come la Rocchetta Mattei oppure i Laghi di Suviana e Brasimone.

Recentemente il progetto Path of Gods Italy ha portato travel blogger internazionali a percorrere a piedi questo suggestivo itinerario.
Guarda il loro itinerario e scopri di più sulla Via degli Dei.

Maggiori informazioni: sito ufficiale Via degli Dei

Santuario di San Luca

Santuario di San Luca

Tradizionale oggetto di culto religioso legato alla devozione dell'immagine della Beata Vergine di S. Luca nonchè confortante approdo visivo per i bolognesi che rientrano in città, il Santuario posto sul Colle della Guardia rappresenta uno dei simboli di Bologna.

Ponte di Vizzano

Ponte di Vizzano

Il ponte sospeso attualmente esistente è l’ultimo di una serie di costruzioni che si ipotizzano risalire sino all'epoca romana. 

Brento, Badolo e Monte Adone

Brento, Badolo e Monte Adone

Brento è un piccolo gioiello ai piedi del Monte Adone, il più alto massiccio roccioso della riserva naturale del Contrafforte Pliocenico sulla Linea Gotica. Un paradiso per gli escursionisti della Via degli Dei e gli appassionati di arrampicata, che trovano nella vicina Rocca di Badolo ampie pareti da conquistare.

Monte Venere

Monte Venere

Oltre 900 metri di altezza e un panorama che spazia fino alla costa dalmata.

Monte Bastione e Pian di Balestra

Monte Bastione e Pian di Balestra

Sul Monte Bastione, a Pian di Balestra, s'incontra il tratto più suggestivo della Flaminia Militare, l’antico tracciato su cui si snoda la celebre Via degli Dei che collega Bologna e Firenze passando per l’Appennino tosco-emiliano.

San Piero a Sieve

San Piero a Sieve

San Piero a Sieve è una località del Mugello sita in provincia di Firenze, lungo il cammino della Via degli Dei