Welcome is Bologna

San Giovanni in Persiceto

San Giovanni in Persiceto - Piazza del Popolo

La città di San Giovanni in Persiceto, patria di uno dei Carnevali più singolari d'Italia, si sviluppa attorno ad un centro storico medievale dall'originale impianto concentrico, noto anche come Borgo Rotondo.

Cuore della città è piazza del Popolo, dove si trovano la Collegiata di San Giovanni Battista, contenente opere dei grandi maestri della pittura bolognese del '500 - '800 incluso il Guercino, il quattrocentesco Palazzo Comunale internamente arricchito da un suggestivo scalone, e lo storico Teatro Comunale dagli interni finemente decorati.

L'edificio più antico di San Giovanni è il duecentesco Palazzaccio, tipico esempio di casa medievale bolognese, riconoscibile dall'alto portico in colonne di quercia. Degno di nota anche il medioevale Complesso conventuale di San Francesco, momentaneamente in ristrutturazione.

Un'atmosfera tutta particolare si respira nella coloratissima piazzetta Betlemme, chiamata anche “degli inganni” per via dei vividi dipinti in trompe l'oeil qui realizzati dal famoso scenografo Gino Pellegrini, già collaboratore per Stanley Kubrick e altri.

Le campagne attorno a San Giovanni sono vocate all'agricoltura fin da quando, nel secolo IX, i terreni paludosi vennero “persiccati”, cioè bonificati, dando così il nome al luogo. Rimangono però alcune aree umide di importanza naturalistica a livello europeo, le Vasche di Tivoli-Manzolino e La Bora, due oasi di grande interesse per il birdwatching e per la salvaguardia di varie specie, tra cui la testuggine palustre.

Piazzetta Betlemme

La "piazzetta degli inganni” nasce nel 1980 quando lo scenografo cinematografico Gino Pellegrini, artista di West Side Story e 2001 Odissea nello Spazio, realizza i suoi capolavori sulle facciate dei palazzi del centro storico.

I dipinti trompe l’oeil creano l’illusione di trovarsi in un mondo fantastico, a metà tra il rurale ed il western, come in un film! Insegui gli animali fantastici, le oche altissime e gli asini alati che fanno capolino sui muri tra verze e cavolfiori giganti in un gioco di magia e stupore.