Home / Focus /

I musei universitari - SMA

I Musei Universitari, grazie al loro ricco patrimonio, rappresentano una grande enciclopedia a disposizione di tutti. Composto da 14 musei, il Sistema Museale di Ateneo (SMA) si sviluppa principalmente tra le vie più percorse nella zona universitaria di Bologna, permettendoti di riscoprire la storia delle scienze passando da museo in museo come sfogliando un libro, pagina dopo pagina.

Lungo la via universitaria per eccellenza, via Zamboni, incontrerai la maggior parte dei musei del Sistema Museale di Ateneo. Si parte dai Musei di Palazzo Poggi con le sue notevoli collezioni di Storia Naturale, Anatomia e Ostetricia, Fisica e Chimica, Architettura Militare, Geografia e Nautica, Arte Orientale e la sua Biblioteca antica. Nella Collezione di Geologia “Giovanni Cappellini” potrai sbalordirti alla vista dello spettacolare modello di Diplodocus, un dinosauro vissuto durante il Giurassico. Spostati poi nella Collezione di Zoologia, nata nel 1860, e assapora l’illusione, grazie ai suoi dettagliati diorami, di trovarti all’interno dei più importanti parchi nazionali italiani. Scopri anche il ruolo che la figura dello studente ha ricoperto all’interno dell’istituzione universitaria e della società passeggiando all’interno del Meus, il Museo Europeo degli Studenti. Arriva ora fino a piazza di Porta San Donato per esplorare la Collezione di Mineralogia “Museo Luigi Bombicci”, dove, tra le ricchezze più rare, potrai ammirare 142 esemplari di meteoriti. 

Nei pressi di via Zamboni, in via Francesco Selmi, potrai esplorare altri interessanti musei: la Collezione di Anatomia Comparata, istituita nel 1814; la Collezione di Antropologia, il cui primo nucleo risale al 1908; e la Collezione di Chimica “Giacomo Ciamician” che conserva numerose apparecchiature usate sia per la ricerca scientifica che come ausilio didattico per gli studenti.

In Via Irnerio potrai passeggiare tra le rare e incredibili specie di fiori e piante dell’Orto Botanico, uno dei più antichi d’Italia, fondato nel 1568 su iniziativa di Ulisse Aldrovandi. Lasciati poi conquistare dal fascino misterioso del corpo umano nella Collezione di Cere Anatomiche, che presenta preparazioni in cera e ossa naturali create per le indagini delle patologie umane condotte da coloro che furono gli studenti più illustri della Facoltà di Medicina. Non dimenticarti della Collezione di Fisica che ti sorprenderà con le sue attrezzature didattiche e sperimentali di Augusto Righi e di Q. Majorana.

Infine, fuori città a Ozzano dell’Emilia, presso la Facoltà di Medicina Veterinaria, potrai visitare la Collezione di Anatomia Patologia e Teratologia Veterinaria e la Collezione di Anatomia degli Animali Domestici.

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e resta aggiornato su eventi e offerte

Iscriviti