Welcome is Bologna

Riscoprire Bologna... in aprile

Dal: 7/04/2018 - Al: 28/04/2018

Tel: +39 348 1431230 (pomeriggio e sera)

Data ultimo aggiornamento: 12/07/2018, 09:37

Visite guidate a cura di Didasco: divertenti passeggiate per riscoprire insieme la nostra città!
Questo il calendario in aprile 2018:

Sabato 7 aprile, ore 15.30 e ore 17.00 - Gelato Carpigiani: una dolce eccellenza bolognese
In collaborazione con le bravissime guide del Museo Carpigiani esploreremo la storia del Gelato dall'Antico Egitto all'Impero Romano, dal Medioevo all'Ottocento, fino alle macchine che tutt'ora costituiscono una delle eccellenze della nostra città. E al termine della visita, per rinfrancarci, una degustazione del gelato Carpigiani
Guida: Michela Cavina
PRIMO TURNO - Ritrovo ore 15.00 in Via Emilia 45, Anzola
SECONDO TURNO - Ritrovo ore 16.30 in Via Emilia 45, Anzola
L’Associazione chiede un contributo di 12€ per adulti e 7€ per bambini sotto i 12 anni, compreso l'ingresso al Museo Carpigiani.
Non dimenticate la macchina fotografica!

Domenica 8 aprile, ore 10.30Amore e Morte in Certosa
"Celeste è questa corrispondenza d'amorosi sensi" diceva Foscolo. La morte non è, tante volte, la fine di una storia d'amore che prosegue nel cuore di chi è rimasto in vita. A raccontarci i loro sentimenti, le loro storie appassionate, i loro tradimenti e le loro speranze saranno proprio i nostri antenati che riposano alla Certosa.
Ritrovo ore 10.30 all'ingresso principale della Certosa (presso l'Info Point)
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali.  Scaricare qui il modulo, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all' indirizzo marialilia.marinato@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata

Domenica 8 aprile, ore 15.30Sancta Ierusalem Bononiensis: La simbologia medievale nel complesso di Santo Stefano
Sul complesso delle Sette Chiese si è scritto molto: il forte legame con Gerusalemme, la presenza di un precedente luogo di culto dedicato alla dea Iside e l’aspetto fortemente medievale fanno di questo monumento una delle principali attrazioni turistiche della città, spesso però sconosciuta ai bolognesi stessi. In questa visita andremo alla scoperta della storia del complesso, dei simboli e dell’arte in esso conservati.
Ritrovo ore 15.30 davanti all'ingresso della chiesa, in piazza S. Stefano. Contributo per la chiesa 1€.

Sabato 14 aprile, ore 11.00 e ore 12.30 - La Cripta di San Zama, un tesoro ritrovato
Finalmente riaperta al pubblico dopo un lunghissimo periodo di oblio, la Cripta di San Zama ci riporta alle origini della fede nella nostra città, al primo vescovo cristiano e ai primi fedeli. Il primo a creare un luogo di culto nella zona, dicono le fonti, fu infatti San Zama, primo vescovo della città. Dopo un'introduzione storica, che metterà in risalto gli stretti legami tra San Zama, la cattedrale di San Pietro e il suggestivo complesso di Santo Stefano, la visita proseguirà nella cripta, realizzata attorno al 1100 con numerosi pezzi di riutilizzo risalenti all'età romana.
PRESENTARSI CON LIBERATORIA (SCARICA QUI) COMPILATA E FIRMATA
Guida: Ilaria Francia
PRIMO TURNO - Ritrovo ore 11.00 in via dell'Abbadia 1
SECONDO TURNO - Ritrovo ore 12.30 in via dell'Abbadia 1
Contributo extra per l'apertura 5€. E' obbligatorio indossare scarpe chiuse comode con suola di gomma. Se volete potete portate una torcia elettrica. E non dimenticate la macchina fotografica!

Sabato 14 aprile, ore 15.30Non solo simboli: l'arte a Santo Stefano come non l'avete mai vista!
Sulla simbologia medievale a Santo Stefano e il suo forte legame con Gerusalemme si è scritto molto. Questo complesso però è anche uno straordinario scrigno di opere d'arte, che spesso rimangono in ombra rispetto alla simbologia medievale. Ilaria, con il suo solito entusiasmo, vi condurrà alla scoperta di affreschi e quadri conservati nelle chiese e nel museo.
Guida: Ilaria Francia
Ritrovo alle ore 15.30 davanti all'ingresso della chiesa, in piazza S. Stefano.  Contributo per la chiesa 1€.

Venerdì 20 aprile, ore 17.30 - Dietro il portone: Palazzo Malvezzi dè Medici (oggi Provincia di Bologna)
ESCLUSIVO!! Seguiteci all'interno del "Palazzo dal portico buio", straordinariamente aperto per noi, per ammirare il maestoso scalone settecentesco disegnato dai Bibiena e la splendida decorazione delle sale del piano nobile pensata dallo scenografo Francesco Cocchi alla metà dell'800, le stesse sale che ospitarono uno dei salotti letterari più cólti e raffinati della città, quello della contessa Teresa, ospite illuminata, tra gli altri, di Vincenzo Monti e Giacomo Leopardi.
Ritrovo ore 17.30 all’ingresso del palazzo, Via Zamboni 13.

Sabato 21 aprile, ore 15.30 Sulle tracce dei frati Gaudenti all'Eremo di Ronzano
Edificato nella quiete dei colli, posto a sovrastare la città dall’alto, il complesso di Ronzano è stato protagonista di importanti vicende cittadine, a partire da quelle che videro protagonista Loderingo d’Andalò de’Carbonesi, di dantesca memoria, fino agli eventi dell'Unità d'Italia, che lo videro luogo di delizie e fucina di ricerche archeologiche, grazie al nostro Giovanni Gozzadini e alla moglie, Nina Serego Alighieri.
Ritrovo ore 15.30 all’ingresso della chiesa, via di Gaibola 18.

Domenica 22 aprile, ore 10.30 - Certosa criminale: storie di delitti e passioni - Percorso 2017
Dopo il successo del percorso proposto in Certosa nell'estate 2017, riproponiamo questo appuntamento dedicato ad alcuni eventi e personaggi della storia noir di Bologna. Nei chiostri, davanti a statue e memorie dei nostri concittadini, ricorderemo celebri processi, crimini efferati, truffe epocali, tragici amori.
Ritrovo ore 10.30 in via della Certosa 18 (ingresso chiesa).
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali. Scaricare qui il modulo, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all'indirizzo marialilia.marinato@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata

Domenica 22 aprile, ore 16.00Nella culla dei Carmelitani: San Martino
Ricordata già nel 1121, riedificata alla fine del ‘400, la chiesa di San Martino conserva al suo interno alcuni capolavori dei pittori rinascimentali bolognesi: Francesco Francia, Lorenzo Costa e Amico Aspertini e l'unica testimonianza rimasta della presenza a Bologna di Paolo Uccello. A far loro compagnia lo straordinario S. Girolamo di Ludovico Carracci, gli affreschi trecenteschi di Vitale da Bologna con la rara raffigurazione dell'Abramo Psicopompo, e la splendida cappella Boncompagni con l'Adorazione dei Magi di Girolamo da Carpi, una delle migliori opere del pittore
ESCLUSIVA VISITA AL TEATRO dove ammireremo la Disputa di S. Pietrommaso di Lucio Massari, con la quadratura di Girolamo Curti detto il Dentone
Ritrovo ore 16.00 all’ingresso della chiesa, Piazza San Martino.  Offerta per la chiesa 2€

Sabato 28 aprile ore 12.00 e 14.30 - I Bagni di Mario o Conserva di Valverde
Finalmente riaperta al pubblico la magnifica cisterna rinascimentale detta Conserva di Valverde, un gioiello della Bologna sotterranea al centro di un complesso sistema di raccolta delle acque dirette verso la città e la Fontana del Nettuno! Un'emozione unica, una visita imperdibile!
PRESENTARSI CON LIBERATORIA (SCARICA QUI) COMPILATA E FIRMATA
Guida: Michela Cavina
PRIMO TURNO - Ritrovo ore 12.00 in via Bagni di Mario 10
SECONDO TURNO - Ritrovo ore 14.30 in via Bagni di Mario 10
Contributo extra per l'apertura 5€. Massimo 15 partecipanti. La visita si terrà anche in caso di maltempo.
E' obbligatorio indossare scarpe chiuse comode con suola di gomma, portate una torcia elettrica per illuminare i particolari. E non dimenticate la macchina fotografica!

Inoltre visite guidate alle mostre - REVOLUTIJA. Da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky (6-28/04); VIVIAN MAIER - La fotografa ritrovata (13-21-27/04)  per info 348 1431230


Maggiori informazioni e aggiornamenti www.didasconline.it

  • Dal: 7/04/2018
  • Al: 28/04/2018

Tutte le iniziative dell'Associazione Didasco sono rivolte ai soci. Sarà possibile associarsi al momento della visita guidata compilando l'apposito modulo e ricevendo la tessera (da presentare alle visite successive). La quota associativa è di 10€ per gli adulti e 5€ per i bambini e la prima visita guidata ordinaria (quota di partecipazione 10€ per gli adulti e 5€ per i bambini) è in omaggio.
Il biglietto d'ingresso a musei e collezioni non è compreso nella quota di partecipazione. Per ogni ingresso in Certosa 2 euro saranno devoluti alla valorizzazione del cimitero monumentale.

Agevolazioni per soci Touring Club Italiano, Fameja Bulgneisa, Ragazzi di San Cristoforo, Il Chiostro dei Celestini - Amici dell'Archivio di Stato di Bologna, Amici della Certosa. Possibilità di abbonamenti.
Minimo 10 partecipanti.
Le visite si terranno anche in caso di maltempo.
Prenotazione obbligatoria al numero 348 1431230 (pomeriggio e sera).