Welcome is Bologna
MAP

Chiesa di San Procolo

Via D'Azeglio, 52 - 40123 Bologna (BO)

Tel: +39 051 331223

Riferimento mappa: E-3

Data ultimo aggiornamento: 10/05/2016, 17:30

La chiesa, ricostruita più volte nel corso dei secoli, ha visto l'intervento di grandi maestri del XVI secolo come Antonio Morandi, detto il Terribilia (che si è occupato del rinnovamento dell'edificio) e Domenico Tibaldi (che ha ampliato l'area absidale). L'interno dell'edificio è caratterizzato da tre navate ai cui lati sono presenti le cappelle e dietro l'altare custodisce, insieme al coro di Giuseppe Giacomo di Mirandola, l'Arca dove si trova il corpo di San Procolo uno dei primi martiri della tradizione cristiana bolognese. L'edificio è stato luogo di accoglienza per gli studenti di diritto dello Studio bolognese  e dopo il 1797 gli spazi annessi all'abbazia hanno ospitato prima l'Ospedale degli Esposti e poi una sezione dell'Ospedale Maggiore.

Ricostruita sul sito di una più antica chiesa (300 a.C.) appartenente ai Benedettini, fu trasformata nello stile gotico tra i secoli XIV e XV e la facciata attuale è il risultato di un intervento ottocentesco.
Nel 1741 Alfonso Torreggiani trasformò la cappella Isolani e realizzò l'altare maggiore. All'interno opere di Lippo di Dalmasio, Bartolomeo Cesi, Giuseppe Pedretti.  


Fonte: sito della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna: http://www.emiliaromagna.beniculturali.it e Le Chiese di Bologna (L'Inchiostroblu)

in bus: linee e orario sul sito  www.tper.it

in auto: situato in zona a traffico limitato ZTL. Uscite tangenziale più vicine n. 11/11bis-12 direzione centro.

dal lunedì al venerdì: 6.30 - 11.00 sabato 9.00 - 11.00; domenica 9.30 - 12.00. Durante le funzioni religiose la visita turistica potrebbe essere limitata o sospesa. Gli orari potrebbero subire lievi modifiche. Per informazioni Curia Arcivescovile tel. 051 6480611.

Chiesa di San Procolo