Welcome is Bologna

Orto Botanico

Musei Universitari

Via Irnerio 42, 40126 Bologna (BO)

Tel: +39 051 2091325 ; +39 051 2091299

Riferimento mappa: B-5

Data ultimo aggiornamento: 02/04/2019, 10:10

Fu fondato, infatti, nel 1568 per iniziativa di Ulisse Aldrovandi (1522-1605). Dopo vari trasferimenti trovò la sua collocazione definitiva in Via Irnerio, a breve distanza da Via Zamboni. La superficie complessiva è di circa due ettari e su di essa sono coltivati più di cinquemila esemplari di piante locali ed esotiche. Le serre sono tre: due accolgono piante tropicali (principalmente felci, orchideacee, bromeliacee e alberi di interesse alimentare), la terza ospita la collezione di piante grasse. Gli altri settori dell'Orto comprendono l'area delle piante officinali, l'area ornamentale, il bosco - parco ed il settore delle ricostruzioni di ambienti naturali. Di recente costituzione è l'Orto dei Semplici, un modello di quello che fu il primo Orto dei Semplici di Ulisse Aldrovandi, luogo destinato alla coltivazione ed allo studio delle piante medicinali. Semplici erano infatti i principi curativi ottenuti direttamente dalla natura, mentre Compositi erano i farmaci ottenuti miscelando e trattando sostanze diverse.
La descrizione è tratta da SMA. - Sistema Museale d'Ateneo Alma Mater Studiorum Università di Bologna

L'Orto Botanico fa parte del Sistema Museale d'Ateneo Alma Mater Studiorum Università di Bologna - SMA

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it

in auto:  Uscite tangenziale più vicine n. 8/8bis-9 e 10 direzione centro

ORARIO INVERNALE (1 ottobre - 31 marzo):
lunedì - domenica e festivi 9 - 15*
ORARIO ESTIVO (1 aprile - 30 settembre):
lunedì - domenica e festivi 10 - 18*
*Ultimo accesso 30 minuti prima
Giorni di chiusura: 1 gennaio, 24-25 dicembre, 1 maggio, 15 agosto

Aperture festività Primavera 2019: 

21 Aprile (Pasqua): 10:00 - 18:00
22 Aprile: 10:00 - 18:00
25 Aprile: 10:00 - 18:00
1 Maggio: chiuso

Disabilità uditive

L’ingresso non presenta problemi per i disabili uditivi.

L’accesso e la visita in autonomia, è agevolata da pannelli introduttivi.

All’entrata e lungo il percorso sono presenti alcuni pannelli tematici con mappa; in alcuni punti è disponibile un QR code per approfondimenti.

Il percorso dedicato ai bambini è segnalato con un simbolo apposito.

Sono in preparazione ulteriori pannelli esplicativi in alcune sezioni, ad es. “piante utili”.

È possibile un approfondimento dell’erbario tramite link che rimandano al sito, dove sono presenti anche guide scaricabili in pdf.

Il linguaggio dei pannelli esplicativi richiede discrete competenze linguistiche, anche per la presenza di molte nozioni tecniche.

Non sono previste modalità di comunicazione visiva in caso di allarme nei bagni.

Disabilità motoria e difficoltà di movimento

All’ingresso principale è presente un cancello con un passaggio di cm. 65 e una barra da superare nella parte inferiore di cm. 8.


Poco oltre l’ingresso si trova un cancello ad apertura automatica. Occorre citofonare per accedere e su richiesta è possibile entrare con l’autoveicolo.


Il fondo dei sentieri dell’orto è in ghiaia con tratti principali grigliati (plastificati). Altri tratti sono sterrati e irregolari.

Disabilità visive

Il luogo presenta un percorso prevalentemente in esterno, a carattere naturalistico, su ghiaia, terra battuta, prato in parte con grigliato erboso. I sentieri sono solo parzialmente riconoscibili in caso di cecità, è opportuna la presenza di un accompagnatore.

La vegetazione che costituisce il percorso dell’Orto botanico può essere almeno in parte esplorata tattilmente, ma è preferibile la presenza di un referente del posto che possa indicare le piante da toccare e spiegarle.

È inoltre presente una collezione di modelli didattici di piante e sezioni di tronchi, molto utili anche per l’esplorazione tattile delle persone con disabilità visiva.

Gli operatori dimostrano grande impegno nel supplire all’assenza di una formazione specifica per l’accoglienza dei disabili visivi.

Sono assenti materiali esplicativi in braille o in caratteri ingranditi, e le didascalie risultano di difficile leggibilità in caso di visitatore ipovedente.

Per maggiori informazioni consulta qui.

Orto Botanico