Welcome is Bologna

Sala d'attesa, Pantheon

Certosa di Bologna Bologna (BO)
MAP

Data ultimo aggiornamento: 09/05/2019, 16:54

Sala d’attesa è uno spazio del Pantheon della Certosa di Bologna, volto ad accogliere i riti funebri dei cittadini che non appartengono a nessuna confessione religiosa.

Questo luogo, restaurato a metà anni 90, è stato poi riallestito dall’artista Flavio Favelli per volontà del mecenate Francesco Amante, in un progetto di recupero, riqualificazione e rinascita del complesso monumentale della Certosa che si presta come cantiere d’arte contemporaneo.

Sala d’attesa infatti pare svilupparsi per emanazione degli ambienti circostanti della Certosa, ma al tempo stesso sembra inglobarne e racchiuderne altri. Grazie all’intervento di Favelli, l’arte contemporanea entra in un luogo antico invitando attraverso un monumento del futuro a riflettere sul passato e sulla memoria.

Il progetto, trasforma il Pantheon in uno spazio d’incontro armonico tra arte e architettura, di raccoglimento e riflessione, che con la sua forma circolare ricorda un’assemblea, un incontro di anime in un ambiente di religiosa laicità. Un luogo che deve unire le persone, consolarle, favorire la riflessione e il ricordo.

Il restauro voluto da Amante, trova attraverso le scelte artistiche di Favelli un perfetto mélange tra le strutture, gli oggetti e la disposizione scelta.

Marmi eterogenei, panche in legno che incorniciano il vuoto centrale, la grande specchiera che sormonta il feretro e il sistema di lampadari, invitano a riflettere sul mondo dei vivi e quello dei defunti, nel tentativo di confortare ma anche confermare lanecessità di essere consapevoli della vita e della sua fine.

Sala d'attesa, Pantheon