Welcome is Bologna

Natura morta, 1956

Museo Morandi

Via Don Minzoni, 14 Bologna (BO)
MAP

Data ultimo aggiornamento: 13/06/2018, 16:50

In un perfetto rettangolo sembrano inscriversi gli otto oggetti che in doppia fila e in posizione avanzata rispetto alla linea dell'orizzonte costituiscono questa composizione. Siamo nel 1956 e quest'opera è l'ultima di una serie di circa venti dipinti di analogo impianto compositivo e formale che Morandi realizza a partire dal 1953. Nel 1964 Francesco Arcangeli individuerà il denominatore comune che sta alla base di questo gruppo di nature morte nella loro "pianta quadrata" e ritrova in queste composizioni rigorosamente studiate "qualche cosa della volontà mentale e della spietata misura della 'metafisica'". Il rigore geometrico che caratterizza l'impianto delle opere morandiane viene portato qui alle sue estreme conseguenze e non è certo un caso che questa  Natura morta sia  stata indicata dal regista Sydney Pollack come motivo d’ispirazione per l’architetto canadese Frank Gehry, nel momento in cui progettava i cinque volumi che compongono i diversi ambienti della sua Winton Gest House, nel Minnesota.

Natura Morta, 1956 Olio su tela, 30x45 cm

Giorgio Morandi (1890–1964) - Natura Morta, 1956 - Olio su tela, 30x45 cm, Museo Morandi


Nelle vicinanze