Welcome is Bologna

Architettura e Monumenti

Edifici religiosi

Corpus Domini o Chiesa della Santa

Corpus Domini o Chiesa della Santa

Comunemente nota come "Chiesa della Santa" per la presenza del corpo incorrotto di Santa Caterina de' Vigri, fondatrice nel 1456 del primo convento di suore Clarisse a Bologna, è uno dei santuari cittadini più cari alla devozione popolare.

Chiesa di Santa Maria della Pioggia

Chiesa di Santa Maria della Pioggia

La chiesa di Santa Maria della Pioggia, era originariamente nota come Chiesa di San Bartolomeo di Reno. Accanto ad essa nel Medioevo scorreva infatti il Canale di Reno, poi sotterrato, a cui la chiesa doveva il nome. Il santuario fu poi intitolato alla Vergine della Pioggia, la cui tavola conservata nella chiesa raffigura una Madonna col Bambino circondati da sette teste d'angeli.

Chiesa di San Martino

Chiesa di San Martino

Fin dal secolo XIII culla della comunità bolognese dell'Ordine dei Carmelitani, la chiesa venne innalzata nella prima metà del '300 e fu dotata di volte in mattoni nel 1457 e di una nuova fronte verso la fine del sec. XV (poi riportata in forme gotiche nel 1879).

Chiesa di SS. Salvatore

Chiesa di SS. Salvatore

Di origine antichissima, la Chiesa di Santissimo Salvatore ospitò fin dal secolo XII i Canonici Regolari di S. Maria di Reno. L'edificio odierno non coincide però con quello originale, quest'ultimo infatti fu completamente cancellato  tra il 1606 e il 1623, quando venne innalzato un nuovo monumentale tempio su disegno del barnabita padre Ambrogio Mazenta e dell'architetto Tommaso Martelli.

Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano

Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano

Di origine remota, appartenne nel sec. XI ai Benedettini di Nonantola. Dopo avere accolto nel '200 una comunità di monache cluniacensi, nel 1516 la chiesa venne demolita per fare posto ad una nuova fabbrica di mole più imponente, affidata all'arch. Andrea da Formigine che innalzò il superbo porticato.