Welcome is Bologna

Castel San Pietro, Castel Guelfo e Medicina: terre di mezzo

La “Cittaslow” Castel San Pietro Terme si distingue per l’elevata qualità della vita e per i tanti servizi a disposizione di cittadini e visitatori: sono proprio i visitatori a confermare che a Castel San Pietro Terme si vive meglio che altrove.
C’è chi arriva in città per visitare lo stabilimento termale, per giocare a golf, per pedalare in mountain bike o passeggiare e prendere il sole nel verde Parco Lungo Sillaro. Il simbolo della città è il Cassero, costruito nel 1199, anno di fondazione del centro abitato. Ospita al suo interno un teatro recentemente ristrutturato.
Tra i monumenti più ammirati, nella piazza principale della città c’è il Santuario del Crocifisso, accanto al quale sorge il campanile che ospita un concerto di 55 campane, unico in tutta Europa.

Il percorso continua a Castel Guelfo, borgo medievale costruito come baluardo della città di Medicina: ancora oggi sono visibili i quattro torrioni agli angoli del centro abitato, che ricordano l’antica cinta muraria.
Si prosegue poi a Medicina: passeggiando per le vie del centro storico si trovano numerose chiese, campanili e torri in stile barocco. Vi sono inoltre ville e palazzi degni di nota come palazzo Prandi.
Nei suoi territori, percorsi dai corsi d’acqua, restano zone umide valli, casse di espansione e stagni. Questi luoghi hanno sia un valore storico-ambientale unico nella pianura bolognese sia un rilevante ruolo di interesse economico, culturale e turistico. Prima fra tutte l’Oasi naturale del Quadrone, con percorsi, punti di osservazione, museo didattico e centro di accoglienza visite.