Welcome is Bologna

Da settembre entra in vigore l'imposta di soggiorno

Da settembre entra in vigore l'imposta di soggiorno

DA SETTEMBRE ENTRA IN VIGORE L’IMPOSTA DI SOGGIORNO NEL COMUNE DI BOLOGNA
DAL GETTITO NUOVA LINFA PER LA PROMOZIONE TURISTICA


Anche Bologna, dopo molti altri Comuni capoluogo,  si adegua a quanto previsto dal Decreto legislativo 23/2011 introducendo l’imposta di soggiorno.

Dal 1° settembre 2012 chi pernotta a Bologna in strutture ricettive e non è residente nel Comune, dovrà versare un piccolo contributo per il soggiorno  che varia a seconda delle seguenti fasce di prezzo relative al costo a persona della camera:


fascia 1-30,99 € - tariffa 1,00 € a persona per singolo pernottamento;
fascia 31-70,99 € - tariffa 1,50 € a persona per singolo pernottamento;
fascia 71-120,99 € - tariffa 2,50 € a persona per singolo pernottamento;
fascia oltre 121 € - tariffa 4,00 € a persona per singolo pernottamento;


I minori di 14 anni sono esenti dal pagamento dell’imposta.


Il Comune di Bologna, nel rispetto delle indicazioni legislative, destinerà i proventi dell’imposta di soggiorno a progetti finalizzati alla promozione nazionale e internazionale della destinazione “Bologna”.


Al momento della partenza gli ospiti delle strutture ricettive verseranno l’imposta al gestore che poi è tenuto a rendicontare e riversare al Comune il relativo incasso.

Chi si rifiuta di versare l’imposta è tenuto a sottoscrivere e restituire al gestore della struttura ricettiva un apposito modulo, che verrà trasmesso al Comune per i successivi controlli finalizzati al recupero dell’imposta evasa; il rifiuto della compilazione del suddetto modulo comporta la sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 4 comma 2 del regolamento.

 

Italiano  Imposta di soggiorno a Bologna


Inglese  Tourist tax in Bologna

Francese  Taxe de séjour à Bologne

Tedesco  Aufenthaltstaxe in Bologna


Spagnolo  Impuesto sobre las estancias en Bologna

 

Dai nostri social