Welcome is Bologna

Giorgio Morandi in Corea

Giorgio Morandi in Corea

Comune di Bologna
Ufficio Stampa

GIORGIO MORANDI IN COREA: FINO AL 25 FEBBRAIO LE OPERE DEL MAESTRO BOLOGNESE IN MOSTRA A SEOUL
Il National Museum of Modern and Contemporary Art di Deoksugung a Seoul in Corea e l'Istituzione Bologna Musei | Museo Morandi  organizzano in collaborazione una mostra  dedicata a Giorgio Morandi che inaugura il 19 novembre e rimarrà aperta al pubblico dal 20 novembre 2014 al 25 febbraio 2015.
Per la prima volta un consistente numero di opere del maestro bolognese viene esposto nel paese asiatico, presentando i principali nuclei tematici delle raccolte del Museo Morandi, a conferma del forte interesse e dei continui studi che in tutto il mondo ruotano intorno alla figura di uno dei protagonisti più significativi dell'arte del XX secolo.
Il progetto espositivo condiviso rientra in un programma di scambio culturale tra la città di Bologna e la città di Seoul, nell'ambito di una lunga tradizione di rapporti economici ed istituzionali e in occasione delle celebrazioni del 130° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Corea. Ricorrenza che il Comune di Bologna e la Città di Seoul hanno voluto celebrare con uno speciale protocollo d'intesa, impegnandosi a rafforzare sempre più i rapporti di scambio e cooperazione reciproca.

La selezione delle opere in mostra, ben lontana dal voler essere una antologica, non procede cronologicamente e non vuole esaminare rapporti e influenze nell'ambito della pittura europea del Novecento ponendo Morandi in una prospettiva storiografica. L'esposizione ambisce piuttosto a rendere evidente il peso di una ricerca artistica  straordinariamente in grado, oggi, di dialogare con le istanze culturali di un mondo globalizzato, perché ha saputo interrogarsi incessantemente sul valore dell'opera e sull'atto stesso del dipingere.
Un'indagine, quella di Morandi, sempre coerente e rigorosa nel tentativo felicemente riuscito di tradurre in pittura la propria esperienza umana e il proprio universo poetico, lavorando su continue variazioni di pochi temi, rivolgendosi a oggetti o paesaggi familiari, per arrivare a cogliere l'essenziale nell'idea stessa di pittura.

Dal Museo Morandi arrivano in Corea 6 dipinti, 5 acquerelli, 6 disegni, 5 incisioni, 4 opere di collezione privata in deposito di comodato e una serie di oggetti originali provenienti da Casa Morandi, tra i quali il foglio che ricopriva il tavolo di lavoro di Morandi e sul quale l'artista segnava le posizioni degli oggetti delle sue nature morte.
Il percorso espositivo coreano presenta alcuni capolavori della collezione bolognese e, attraverso felici accostamenti delle diverse tecniche sperimentate dall'artista, invita il visitatore a leggere le opere di Morandi nella loro unità e unicità, cogliendo lo spirito e la disciplina che le anima. Nature morte, fiori, paesaggi, conchiglie diventano agli occhi dello spettatore pure forme, oggetti privi di qualsiasi semantica, che l'artista trascende per coglierne l'essenza.
La mostra comprende lavori di artisti coreani che a Morandi si sono ispirati.
Un momento di ulteriore approfondimento della vita e della poetica del maestro bolognese è dato dalla proiezione del film La polvere di Morandi, un documentario del regista Mario Chemello, prodotto da Imago Orbis in collaborazione con il Museo Morandi e con il contributo della Film Commission dell’Emilia Romagna.

GIORGIO MORANDI
a cura di: Museo Morandi

National Museum of Modern and Contemporary Art in Deoksugung, Korea
20 novembre 2014 – 25 febbraio 2015

maggiori informazioni www.mambo-bologna.org

Dai nostri social