Welcome is Bologna

Una passione

Stagione 2015/2016

Data: 27/01/2016

Arena del Sole

Via Indipendenza 44 - 40121 Bologna (BO)

Tel: +39 051 2910910

Fax: +39 051 2910915

Riferimento mappa: B-4

Data ultimo aggiornamento: 20/11/2015, 10:46

ARENA DEL SOLE
Sala de Berardinis

27 gennaio 2016

UNA PASSIONE

‘ridere così tanto’ musica e teatro nei luoghi dell’Olocausto

di e con Elena  Bucci e Marco Sgrosso

 ideazione e consulenza drammaturgica Gerardo Guccini


LE BELLE BANDIERE
in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione

 

Lisa Peschel, la ricercatrice che ha recentemente riscoperto i testi drammatici e di cabaret scritti e inscenati nel ghetto di Theresienstadt, riporta in Translating Laughter: A Cabaret from the Terezín Ghetto le reazioni di una sopravvissuta di ottantaquattro anni alla lettura d'un ritrovato cabaret cèco del 1944: «cominciò a ridere così tanto alle battute del copione da dover posare la testa sul tavolo per riprendere fiato».
Il cabaret di Theresienstadt non si basava su storielle, caratterizzazioni o apologhi, ma, soprattutto, su allusioni, riferimenti, doppi sensi e dialoghi a chiave.
«Era pieno zeppo – scrive Lisa Peschel – di riferimenti ad eventi specifici del ghetto». I testi di  Theresienstadt, così come le testimonianze e i documenti poetici sui momenti di teatralità dei lager, restituiscono voci e ascolti, collettività e individui, che manifestano il persistere della vita, il suo appigliarsi, contro ogni avversità e sopraffazione, all'immaginazione, alle parole, alla memoria, alle abilità artistiche precedentemente acquisite. Scrive Pulaver, attore sopravvissuto ad Auschwitz: “Dovevamo usare i mezzi a nostra disposizione, era così che potevamo rimanere in vita”.
Attingendo alla ricchezza dei ritrovati “poeti della vita” come pure alla dettagliata descrizione delle attività teatrali nel ghetto di Varsavia riportate dall’attore e regista Jonas Turkov, l'intento è quello di costruire una partitura di parola e musica, narrazioni e scene, che dia testimonianza di un teatro che  esplode - segreto e necessario - nel tempo e nei luoghi della coercizione.
In particolare, l'ultima parte di Una passione è dedicata alle straordinarie performance poetiche di Krystyna Żywulska, pseudonimo di Sonia Landau, prigioniera politica ebrea internata nel 1943 ed autrice  dell’Effektenkammer, una raccolta di cinquantaquattro brevi composizioni in versi sulla vita nel lager, affiorate “nel tentativo di alleviare la pena degli interminabili appelli” e dedicate alla kapò Wala Kostecka nel giorno del suo onomastico come tributo alla protezione ricevuta all’interno del lager per questa sensibilità poetica.
L'idea di questo lavoro nasce da una lettura svolta il 27 gennaio 2015 nell'ambito della stagione del Centro Teatrale la Soffitta.

 

Maggiori informazioni e aggiornamenti su www.arenadelsole.it

BIGLIETTERIA DELL'ARENA DEL SOLE:
Via Indipendenza 44 - 40121 Bologna -  051 2910910 - biglietteria@arenadelsole.it

Da mercoledì 16 settembre: martedì/sabato ore 11-14 e 16.30-19, domenica ore 16.30-19. Chiusura lunedì.
Orari dal 10 novembre: martedì/sabato ore 11-14 e 16.30-19.
POSSIBILITA’ DI ACQUISTO TELEFONICO TRAMITE CARTA DI CREDITO: 051.6568399 dal martedì al sabato, ore 10-13
Online Vivaticket

Nelle vicinanze