Welcome is Bologna

Riscoprire Bologna... in ottobre

Dal: 7/10/2017 - Al: 29/10/2017

Tel: +39 348 1431230 (pomeriggio e sera)

Data ultimo aggiornamento: 12/10/2017, 16:23

Visite guidate a cura di Didasco: divertenti passeggiate per riscoprire insieme la nostra città!
Questo il calendario in ottobre 2017:

Sabato, 7 Ottobre 2017, ore 15:30 - Strade, stradine e stradelli: perdersi nei vicoli della città
Una passeggiata alla scoperta dei piccoli vicoli della nostra città! Insieme a noi scoprirete vie dai nomi curiosi, veri e propri gioielli architettonici nascosti dietro all'angolo, suggestivi portici e piazzette. Non mancheranno, poi, divertenti anedotti sulle persone che hanno animato le vie cittadine nei secoli scorsi: equivoci, battaglie e vita del quotidiano.
Guida: Ilaria Francia
Ritrovo ore 15.30 davanti alla Fontana del Nettuno.
 
Domenica, 8 Ottobre 2017, ore 10:30 e 14:30 - Chiostri inesplorati e angoli nascosti: percorso insolito alla Certosa
Partendo dal chiostro VI, recentemente riaperto dopo un lungo restauro, andremo alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e meno frequentati della Certosa, mostrandovi gallerie, sotterranei e angoli suggestivi, tra il biancore del marmo, la ricchezza del bronzo, il colore del mosaico, in un percorso alla scoperta del Cimitero Monumentale più..insolito!
Ritrovo ore 10.30 I Turno e ore 14.30 II Turno in via della Certosa 18 (ingresso chiesa).
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali. Scaricare qui il modulo, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all'indirizzo marialilia.marinato@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata

Sabato 14 ottobre, ore 10.30 - Tra lezioni e cadaveri: l'Archiginnasio
Perchè la prima sede dell'Università, l'Archiginnasio, è stata costruita a metà del '500 quando già l'Ateneo Bolognese esisteva da almeno 400 anni? Prima dove si tenevano le lezioni? Che cos'è il famoso Teatro Anatomico per cui è famoso nel mondo l'Archiginnasio?  E che cosa sono tutti gli stemmi dipinti sulle pareti dell'edificio? A questi e a tanti altri quesiti risponderemo con una visita guidata approfondita all'antica sede dell'Università, l'Archiginnasio!
Guida: Ilaria Francia
Ritrovo ore 10.30 davanti all’ingresso dell’Archiginnasio, piazza Galvani 1.
L'ingresso al Teatro Anatomico e alla Sala dello Stabat Mater (3€) non è compreso nella quota di partecipazione.

Domenica 15 ottobre, ore 10.00 e ore 11.30 - Il sottotetto di San Petronio: a due passi dal cielo
Straordinaria occasione per vedere da un punto di vista insolito la nostra basilica cittadina. Le travi di legno centenarie ci racconteranno la storia di questo meraviglioso edifico attraverso le scritte di chi vi ha lavorato e le complesse vicende costruttive.
PRESENTARSI CON LIBERATORIA (SCARICA QUI) COMPILATA E FIRMATA
Guida: Ilaria Francia
PRIMO TURNO - Ritrovo ore 10.00 sotto alla statua di Luigi Galvani, Piazza Galvani.
SECONDO TURNO - Ritrovo ore 11.30 sotto alla statua di Luigi Galvani, Piazza Galvani.
Contributo per l'apertura straordinaria 5€.
Obbligatorio indossare scarpe comode con suola di gomma, un abbigliamento adeguato (NO gonna) portare una torcia elettrica! Se avete dei caschi da bicicletta o da cantiere portateli con voi. E non dimenticate la macchina fotografica.

Domenica 15 ottobre, ore 15.30 - Prima di San Petronio: Santa Maria dei Servi
Chiesa "di confine" come San Francesco, posta all’esterno della seconda cerchia di mura, polo d’attrazione ad est della città;, la Basilica di Santa Maria dei Servi è uno scrigno di opere d’arte, che vanno da una sconosciuta "Beata Vergine in trono" di Cimabue ai dipinti Trecenteschi di Vitale da Bologna, alle opere di Innocenzo da Imola e degli allievi dei Carracci.
Guida: Ilaria Francia
Ritrovo ore 15.30 all'ingresso della chiesa, strada Maggiore 43.
Contributo per la chiesa 2€.

Sabato 21 ottobre, ore 10.00Dietro il portone: Palazzo RUINI RANUZZI BACIOCCHI
Iniziato nel 1582 per impulso di Carlo Ruini ed edificato su progetto del Palladio, il Palazzo fu decorato dalla famiglia Ranuzzi con opere di Marcantonio Franceschini, Enrico Haffner, i Fratelli Rolli; celebri sono lo scalone scenografico, il salone delle Feste del Bibiena, la splendida Galleria affrescata da Vittorio Maria Bigari che celebra il feudo di Porretta con le "Allegorie dei Bagni di Porretta". Fu l’ultima dimora del Principe Felice Baciocchi, vedovo di Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone: a quest'ultimo periodo si devono gli affreschi di impronta neoclassica di Felice Giani e Antonio Basoli.
Guida: Michela Cavina
Ritrovo ore 10.00 all’ingresso del palazzo, piazza dei Tribunali 4

Domenica 22 ottobre, ore 10.30 - ABC della Certosa: tour introduttivo
Una passeggiata dedicata a chi non ha mai visitato il complesso monumentale oppure vuole approfondire come si è sviluppato, dai chiostri più antichi a quelli più recenti, l'ABC della nostra Certosa, dalla necropoli etrusca al monastero certosino, dall'istituzione del "cimitero moderno" ai capolavori più famosi e tante, tante curiosità.
Guida: Michela Cavina
Ritrovo ore 10.30 in via della Certosa 18 (ingresso chiesa).
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali. Scaricare qui il modulo, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all'indirizzo marialilia.marinato@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata

Sabato 28 ottobre, ore 11.00Il Palazzo Comunale: da Accursio alla sala del Consiglio (parte 1)
Quante volte abbiamo percorso i corridoi di Palazzo d’Accursio per raggiungere un ufficio senza soffermarci sulla ricchissima decorazione? Quante volte abbiamo guardato di sfuggita una porta chiedendoci cosa c’è dietro? Se avete risposto "molte" alle due domande questa è la visita giusta per voi! Esploreremo infatti le sale del Palazzo Comunale soffermandoci sulla sua storia, sulla sua decorazione e sui fatti che vi si sono svolti.
In questo primo appuntamento visiteremo le sale del piano terra e primo piano: la Sala d'Ercole, di Giunta, la Sala degli Anziani, sala Verde e del Dentone.
Ritrovo alle ore 11.00 davanti alla fontana del Nettuno.

Domenica 29 ottobre, ore 10.00 e ore 11.30 - Il sottotetto di San Petronio: a due passi dal cielo
Straordinaria occasione per vedere da un punto di vista insolito la nostra basilica cittadina. Le travi di legno centenarie ci racconteranno la storia di questo meraviglioso edifico attraverso le scritte di chi vi ha lavorato e le complesse vicende costruttive.
PRESENTARSI CON LIBERATORIA (SCARICA QUI) COMPILATA E FIRMATA
Guida: Ilaria Francia
PRIMO TURNO - Ritrovo ore 10.00 sotto alla statua di Luigi Galvani, Piazza Galvani.
SECONDO TURNO - Ritrovo ore 11.30 sotto alla statua di Luigi Galvani, Piazza Galvani.
Contributo per l'apertura straordinaria 5€.
Obbligatorio indossare scarpe comode con suola di gomma, un abbigliamento adeguato (NO gonna) portare una torcia elettrica! Se avete dei caschi da bicicletta o da cantiere portateli con voi. E non dimenticate la macchina fotografica.

Inoltre visite guidate alle mostre -  LA MACCHINA DEL TEMPO: viaggio virtuale nella Bologna Medievale (20/10+ 18/11+ 27/12); "NEL SEGNO DI MANARA" (12/11); DUCHAMP, MAGRITTE, DALI'. I Rivoluzionari del ‘900 ( 19/11 + 26/12) per info 348 1431230


Maggiori informazioni e aggiornamenti www.didasconline.it

  • Dal: 7/10/2017
  • Al: 29/10/2017

Iniziative rivolte ai soci: 10 € quota associativa (con tessera e prima visita guidata compresa)
Dove non diversamente specificato 10 € adulti; 5 € bambini (minori di 12 anni).  Il biglietto d'ingresso a musei e collezioni non è compreso nella quota di partecipazione. Per ogni ingresso in Certosa 2 euro saranno devoluti alla valorizzazione del cimitero monumentale.

Agevolazioni per soci Touring Club Italiano, Fameja Bulgneisa, Ragazzi di San Cristoforo, Il Chiostro dei Celestini - Amici dell'Archivio di Stato di Bologna, Amici della Certosa. Possibilità di abbonamenti.
Minimo 10 partecipanti.
Le visite si terranno anche in caso di maltempo.
Prenotazione obbligatoria al numero 348 1431230 (pomeriggio e sera).