Welcome is Bologna

Riscoprire Bologna... in maggio

Dal: 6/05/2017 - Al: 28/05/2017

Tel: +39 348 1431230 (pomeriggio e sera)

Data ultimo aggiornamento: 27/04/2017, 16:20

Visite guidate a cura di Didasco: divertenti passeggiate per riscoprire insieme la nostra città!
Questo il calendario in maggio 2017:

Sabato 6 maggio, ore 10.30 - Dietro il portone: Palazzo FAVA DA SAN DOMENICO
Dice il Guidicini: "Si crede che un certo Mezirando Bresciano, Potestà di Bologna, abbia dato origine a questa famiglia, ma vari documenti assicurano che è antica Bolognese, proveniente da certo Oddo della Romeggia, che ne era signore circa il 1200, e cominciò a chiamarsi dalla Fava". La famiglia si divise poi in diversi rami e uno si insediò nella parrocchia di San Domenico. Qui, verso il 1573 su probabile disegno di Francesco Morandi detto il Terribilia, per volere di Giacomo Maria Fava venne costruito un nobile palazzo. OCCASIONE UNICA per ammirare i bellissimi affreschi del salone, opera di Cesare Baglione, pittore attivo nei castelli parmensi di Torchiara, di Montechiarugolo, di San Secondo, Soragna.
Ritrovo ore 10.30 all'ingresso del palazzo, via del Cane 9
Contributo per iniziative Croce Rossa Italiana 2€.

Domenica 7 maggio, ore 16.00 - Prima di San Petronio: Santa Maria dei Servi
Chiesa "di confine" come San Francesco, posta all’esterno della seconda cerchia di mura, polo d’attrazione ad est della città;, la Basilica di Santa Maria dei Servi è uno scrigno di opere d’arte, che vanno da una sconosciuta "Beata Vergine in trono" di Cimabue ai dipinti Trecenteschi di Vitale da Bologna, alle opere di Innocenzo da Imola e degli allievi dei Carracci.
Ritrovo alle ore 16.00 all'ingresso della chiesa, strada Maggiore 43.
Contributo per la chiesa 2€.

Sabato 13 maggio, ore 10.30 - Dietro al portone: PALAZZO LEGNANI PIZZARDI
Esclusiva visita a Palazzo Legnani-Pizzardi, edificato alla fine del ‘500 sulla costruzione trecentesca della famiglia Carbonesi, acquistata nel 1379 da Giovanni da Legnano, giurista di fama europea e Vicario generale di Bologna dal 1377. Nel 1587 Alessandro Legnani incaricò gli architetti bolognesi Francesco Terribilia e Francesco Guerra della costruzione della facciata del nuovo palazzo. Nel 1757 la dimora passò al ramo collaterale dei Legnani Ferri e si arricchì di opere di Antonio Galli Bibiena e Petronio e Francesco Tadolini. Infine il palazzo passò per vie ereditarie ai Malvezzi che lo cedettero ai Pizzardi. In questo palazzo visse, dal 1854, Luigi Pizzardi, primo sindaco di Bologna, che lo arricchì con una bella sala dedicata al Risorgimento, decorata con i quadri dedicati ai grandi personaggi dell'epoca (da Cavour a Minghetti a Vittorio Emanuele II) e del passato (da Galileo a Michelangelo). Oggi il Palazzo è adibito a sede del Tribunale di Bologna.
Ritrovo ore 10.30 all'ingresso del palazzo, sotto al portico di Via Farini 1.

Domenica 14 maggio, ore 10.30 - Donne in Certosa: Madri, sorelle, mogli...eroine!
Cornelia De Rossi, Brigida Tanari, Letizia Murat Pepoli, Clotilde Tambroni: sono donne che hanno fatto la storia al fianco dei propri mariti, ispirando ed educando i figli agli alti valori della libertà, animando il panorama culturale della città. Durante questa visita guidata ne riscopriremo le vicende personali e il loro ruolo nella storia felsinea.
Ritrovo ore 10.30 in via della Certosa 18 (ingresso chiesa).
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali aperti 08.00 - 18.00 dal lunedì al venerdì e 08.00 - 12.00 il sabato

Venerdì 19 maggio, ore 17.00 - Dietro al portone: PALAZZO MARESCOTTI BRAZZETTI
Storici alleati dei Bentivoglio, i Marescotti si ribellarono a Giovanni II, signore di Bologna. La vendetta dei Bentivoglio inferse un grave colpo alla famiglia che però si rifece distruggendo, qualche anno dopo, il vasto palazzo bentivolesco. Questa visita è un’occasione unica per vedere il bellissimo palazzo, sede universitaria, con scalone progettato da Giangiacomo Monti e soprattutto il vasto salone delle feste, decorato dai dipinti dei Fratelli Rolli e di Giuseppe Antonio Caccioli.
Ritrovo ore 17.00 all'ingresso del palazzo, via Barberia 4. Ingresso al Palazzo 2€ a persona.

Sabato 20 maggio, ore 10.30 - Dietro il portone: PALAZZO VASSÈ PIETRAMELLARA
Il portone di questo palazzo si apre per noi permettendoci di ammirare la particolare quinta scenografica nel cortile, lo scalone dalle sculture insolite, le stanze dipinte con cicli di affreschi e soprattutto la bellissima galleria con la meridiana e i fori per le osservazioni celesti!
Ritrovo ore 10.30 all’ingresso del palazzo, via Farini 14.

Sabato 20 maggio, ore 15.30 - VIAE BONONIENSES. Lungo le strade di Bononia romana
Una vera e propria caccia ai resti della città romana ancora visibili nel nostro tracciato urbano moderno, dalla Sala Borsa fino ai resti del Macellum e del tempio di Iside.
Ritrovo ore 15.30 alla fontana del Nettuno. E' richiesta un'offerta per la Sala Borsa di 2€ a persona.    

Domenica 28 maggio, ore 10.00 - Maratona in Certosa: la storia dell'arte bolognese dal 1801 ad oggi
Attraversando i chiostri certosini è possibile ripercorrere le tappe fondamentali dell'arte bolognese attraverso le opere dei grandi maestri, dal 1801 ad oggi. Dal Neoclassicismo di Giacomo de Maria al Verismo di Vincenzo Vela, dal Liberty di Pasquale Rizzoli, passando per il Classicismo novecentesco di Ercole Drei e la vibrante materia di Manzù, fino alle forme astratte di Bruno Saetti. Visita guidata di circa 3 ore, per tutti gli amanti dell'arte e della Certosa!
Ritrovo ore 10.00 in via della Certosa 18 (ingresso chiesa).
L’Associazione chiede un contributo di 15€ per adulti e 10€ per bambini sotto i 12 anni.
Per ogni ingresso saranno devoluti 2€ per il restauro del Cimitero Monumentale.
ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi Cimiteriali aperti 08.00 - 18.00 dal lunedì al venerdì e 08.00 - 12.00 il sabato

 
Inoltre visite guidate alla mostra -  MIRÓ! Sogno e colore (13/05) per info 348 1431230


Maggiori informazioni e aggiornamenti www.didasconline.it

  • Dal: 6/05/2017
  • Al: 28/05/2017

Iniziative rivolte ai soci: 10 € quota associativa (con tessera e prima visita guidata compresa)
Dove non diversamente specificato 10 € adulti; 5 € bambini (minori di 12 anni).  Il biglietto d'ingresso a musei e collezioni non è compreso nella quota di partecipazione. Per ogni ingresso in Certosa 2 euro saranno devoluti alla valorizzazione del cimitero monumentale.

Agevolazioni per soci Touring Club Italiano, Fameja Bulgneisa, Ragazzi di San Cristoforo, Il Chiostro dei Celestini - Amici dell'Archivio di Stato di Bologna, Amici della Certosa. Possibilità di abbonamenti.
Minimo 10 partecipanti.
Le visite si terranno anche in caso di maltempo.
Prenotazione obbligatoria al numero 348 1431230 (pomeriggio e sera).