Welcome is Bologna

Luigi Ontani incontra Giorgio Morandi. CasaMondo

Nature extramorte antropomorfane

Dal: 26/06/2015 - Al: 26/09/2015

Casa-Studio di Giorgio Morandi, Loc. Campiaro - 40030 Grizzana Morandi

Tel: +39 051 6730311 - +39 320 9455295

Data ultimo aggiornamento: 28/09/2015, 08:54

LUIGI ONTANI INCONTRA GIORGIO MORANDI. CASAMONDO
NATURE EXTRAMORTE ANTROPOMORFANE

Casa Studio Giorgio Morandi - Fienili del Campiaro
Grizzana Morandi
26 giugno - 26 settembre 2015

 
Una curiosa meta turistica per scoprire un nuovo territorio unito all'arte contemporanea. Grizzana è la meta di un viaggio che parte dal centro di Bologna per arrivare dopo appena 50 km nella media Valle del Reno sull'Appennino bolognese.
Qui dal 26 giugno al 26 settembre c'è la mostra "Luigi Ontani incontra Giorgio Morandi. CasaMondo - Nature extramorte antropomorfane", promossa dal Comune di Grizzana Morandi e dall’Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese, con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Accademia di Belle Arti di Bologna e dei Distretti Culturali – Città Metropolitana di Bologna. Direzione artistica di Eleonora Frattarolo.
Casa-Studio di Giorgio MorandiL'allestimento è nella Casa-Studio di Giorgio Morandi, nel luogo cioè dove l'artista trascorreva le estati. Dalla casa si vedono i Fienili del Campiaro spesso ritratti da Morandi e anch'essi sede di un'altra sezione della mostra.
Luigi Ontani irrompe in ogni camera della Casa-Studio con una magia ceramica, Nature extramorte antropomorfane, che paradossalmente restituiscono la tridimensionalità agli oggetti delle nature morte di Morandi,  le quali vengono dirottate su significati differenti dalla continua materializzazione del volto totemico di Ontani, che presiede al loro attraversamento dello spazio e del tempo, nonché al riconoscimento e alla religiosa conservazione di un sublime raggiungimento dell’opera di Morandi, ossia l’osmosi tra sogno e realtà.

Luigi Ontani (ph. Luciano Leonotti)Create appositamente per le stanze Morandi, le nature extramorte antropomorfe (nei nomi delle opere di Ontani l’evocazione di Carroll, Joyce, Savinio, Palazzeschi…) si innestano nella trama delle cose, dei colori, della luce; nel percorso sentimentale delle stanze, della vita, di Giorgio, Anna, Dina, Maria Teresa Morandi.
Oltre la Casa, a ospitare opere di Ontani - e su Ontani - saranno anche i Fienili del Campiaro, che con essa formano un insieme espositivo di raro interesse. Mentre nel maggiore di questi edifici rurali Ontani espone alcune mitiche erme e altre ceramiche create per l’occasione, nel 2° Fienile va continuamente il video "Il racconto di Luigi Ontani" di Massimiliano Galliani girato in Romamor, il villino in cui l’Artista vive una parte del suo tempo, con la sorella Tullia, fatto costruire assieme alla Rocchetta dal conte Mattei (la Rocchetta Mattei è sempre nel territorio di Grizzana) per ospitare celebri pazienti, che si sottoponevano all’elettroomeopatia, terapia adoperata ancor oggi diffusamente dalla medicina indiana.

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Maggiori informazioni e aggiornamenti su www.comune.grizzanamorandi.bo.it e  www.culturaliart.com

 


  • Dal: 26/06/2015
  • Al: 26/09/2015

giovedì-venerdì 15.00 - 19.00; sabato-domenica 10.00 – 13.00 e 15.00 – 19.00

Inaugurazione venerdì 26 giugno, ore 19.00

Grizzana è la meta di un viaggio che parte dal centro di Bologna per arrivare dopo appena 50 km nella media Valle del Reno sull'Appennino bolognese; facilmente raggiungibile dalla Statale Porrettana salendo per 7 km prima di entrare in Vergato oppure deviando a Sasso Marconi e seguendo la Statale del Setta. Piú velocemente l'Autostrada Bologna-Firenze con uscita a Rioveggio, o piú comodamente ancora con la Ferrovia Bologna-Porretta (Stazione di Vergato) o la direttissima Bologna-Firenze (stazione di Pian di Setta). Assicurata da tutte queste possibilitá di collegamento si presta ad essere visitato anche a piedi, in mountain bike o a cavallo arrivando a riscoprire a poca distanza dalla città un territorio estremamente affascinante dove la storia dell'uomo si è sedimentata nel corso di questi secoli lasciando testimonianze diverse ma tutte degne di essere frequentate magari seguendo itinerari tematici, cari ad esempio agli appassionati d'arte, architettura, storia o religione, senza tralasciare ovviamente gli aspetti naturali.
Costruita alla fine degli anni ’50, Casa Morandi è stata donata al Comune di Grizzana con lascito testamentario da Maria Teresa Morandi, scomparsa il 2 agosto 1994, a condizione che venisse mantenuta nello stato in cui si trovava e che fosse resa disponibile ai visitatori.
La casa a due piani è stata progettata tenendo come punto di riferimento la casa di fronte, casa Veggetti, dove la famiglia Morandi venne ospitata a partire dal 1913, e sorge sul punto da dove l’artista amava riprendere il paesaggio grizzanese, in particolare i Fienili del Campiaro, Casa Veggetti e Villa Tonelli ma anche le Case della Sete e Lilame con lo sfondo dei monti di Veggio.
All’interno di casa Morandi di particolare interesse sono la biblioteca, lo studio e la camera da letto.

Nelle vicinanze