Welcome is Bologna

La cena dei cretini

Dal: 31/12/2014 - Al: 4/01/2015

Teatro Dehon

Via Libia, 59 - 40138 Bologna (BO)

Tel: 051 342934

Riferimento mappa: L-11

Data ultimo aggiornamento: 19/12/2014, 11:17

ALESSANDRO FORNARI

 

LA CENA DEI CRETINI

 

di Francis Veber
regia di Guido Ferrarini
assistente alla regia Alessandro Fornari
scene di Fabio Sottili
costumi di Renata Fiorentini
luci di Marco Manfredi
fotografo di scena Gino Rosa
organizzazione di Tiziano Tommesani
con
ALESSANDRO FORNARI: FRANCOIS il cretino
MARCO MANFREDI:PIERRE il padrone di casa
ALDO SASSI: CHEVAL impiegato alle imposte
VALENTINA VANDELLI: CHRISTINE sua moglie
ANDREA ZACHEO: ARCHAMBAUD reumatologo
LORENZO SPIRI: LEBLANC amico di Pierre
FEDERICA TABORI: MARLENE spasimante di Pierre

 

La commedia narra di un gruppo di amici che organizza una cena dove ognuno deve portare il più cretino che trova. Il loro imperativo è superare la monotonia e il tedio quotidiano. Per qualche ora di puro divertimento farebbero qualsiasi cosa. E in parte già la fanno. Si sono inventati un rituale tutto loro: la cena dei cretini. Pierre e i suoi fidati amici hanno escogitato un principio molto semplice, in grado di assicurargli, almeno una volta alla settimana, grasse risate liberatorie. Si tratta sostanzialmente di questo: invitare a cena un perfetto cretino, una di quelle persone idiote da beffeggiare per la strada. E c'è pure un premio in palio: lo vince chi riesce a portare l'idiota totale. Il mercoledì diventa così un appuntamento irrinunciabile. E questa volta Pierre è fuori di sé dalla gioia. Ha stanato una persona che potrebbe assicuragli il premio. Il cretino in questione è un oscuro contabile. Uno il cui unico svago è la costruzione di oggetti di ogni sorta composti esclusivamente da fiammiferi. Il campione mondiale dell'idiozia! Ma Pierre non può sapere cos'altro nasconde il cretino della serata: non può neanche immaginare che quel "cretino" ha l'inquietante potere di attirare su di sé e su chi lo circonda le peggiori sventure... La storia in sé stessa è semplice e si rifà a un tipo di intrattenimento cui erano soliti, e probabilmente lo sono ancora, i ricchi annoiati che per sentirsi sempre superiori organizzavano delle feste o delle cene, come in questo caso, in cui ogni membro del gruppo doveva portare qualche emarginato o soggetto particolare. In questo caso l'oggetto della cena è il "cretino", o colui che sia diverso dalla gente cosiddetta comune, sia negli atteggiamenti che nel vivere sociale.

 

Mercoledì 31 dicembre SPETTACOLO di Capodanno, con panettone e spumante

 


 Maggiori informazioni e aggiornamenti su www.teatrodehon.it

  • Dal: 31/12/2014
  • Al: 4/01/2015

31 dicembre ore 21.30
2,3 gennaio ore 21.00
4 gennaio ore 16.00