Welcome is Bologna

Algardi, Bernini, Velázquez: tre ritratti a confronto

Dal: 27/11/2016 - Al: 28/05/2017

Collezioni Comunali d'Arte

c/o Palazzo D'Accursio Piazza Maggiore 6 - 40121 Bologna (BO)

Tel: +39 051 2193998

Riferimento mappa: D-3

Data ultimo aggiornamento: 02/12/2016, 13:23

Ritratto d'uomo, dipinto capolavoro di Diego Velázquez è esposto nella Sala Urbana delle Collezioni Comunali d’Arte a Palazzo d'Accursio.

Lo si può ammirare fino al prossimo 28 maggio grazie a Istituzione Bologna Musei in collaborazione con i Musei Capitolini di Roma.

Il Ritratto di uomo, proveniente dalla Pinacoteca Capitolina, è probabilmente un autoritratto dello stesso Velázquez, una testimonianza del ruolo svolto dal pittore spagnolo nel processo di evoluzione della ritrattistica.

A Bologna mai prima d'ora è stato esposto un capolavoro di Velázquez, sebbene l'artista abbia soggiornato in  città almeno tre volte tra il 1629 e il 1650. La concessione di questo straordinario dipinto da parte dei Musei Capitolini è occasione perfetta per costruire un breve percorso su alcuni momenti della storia del ritratto nella Roma della prima metà del Seicento.

Accostate allo straordinario dipinto di Diego Velázquez ci sono altre due opere ugualmente significative presenti alle Collezioni Comunali d'Arte, che danno vita così a un piccolo percorso, curato da Massimo Medica e Mark Gregory D’Apuzzo: il Busto di papa Gregorio XV realizzata tra il 1621 e 1622 da Gian Lorenzo Bernini, esemplare in bronzo derivato dal prototipo in marmo richiesto dal cardinal nipote Ludovico Ludovisi in occasione della salita dello zio al soglio pontificio

e la Testa di San Filippo Neri realizzata intorno al 1640 da Alessandro Algardi, modellata in cera rossa e ricavata dalla maschera funeraria del Santo conservata nella chiesa della Vallicella a Roma.

Tre ritratti, dunque, uno in pittura e due in scultura per un percorso espositivo che si concentra sulle vicende legate alla ritrattistica del '600 e che verrà approfondito anche da un ciclo di conferenze il cui programma si articolerà durante tutto il periodo di allestimento della mostra.

 

maggiori informazioni e aggiornamenti su www.museibologna.it/

  • Dal: 27/11/2016
  • Al: 28/05/2017

Da martedì a venerdì 9.00-18.30; sabato, domenica e festivi 10.00-18.30; Chiuso: lunedì

Aperture straordinarie:
8 dicembre 2016: 10 - 18.30.
24 e 31 dicembre: ore 10-14.
Natale (25 dicembre): chiuso.
Santo Stefano (26 dicembre): ore 10-18.30.
Capodanno (1° gennaio): ore 10-18.
Epifania (6 gennaio): ore 10-18.30.

biglietto museo: intero € 5, ridotto € 3