Welcome is Bologna

Percorso ciclabile lungo il canale Navile

MAP

Si tratta di un percorso ciclo-turistico di circa 6 Km, che si estende lungo le sponde del Navile, uno storico canale artificiale di circa 40 km, costruito tra la fine del 1100 e l'inizio del 1200, che collegava Bologna a Venezia.
Il Navile ha rappresentato un’importante via di collegamento per i traffici commerciali marittimi, poiché grazie a tutti i “sostegni” (sinonimo di chiusa) e le opere idrauliche costruite lungo il suo percorso, era navigabile fino al mare.
Il canale rimase in uso fino al secondo dopoguerra e lungo le sue rive si attestarono gli insediamenti produttivi che sfruttarono l’energia data dall’acqua con le ruote a pale, come le fornaci, i mulini e le piccole centrali elettriche.
Questo itinerario naturalistico permette a chi desidera approfondire la storia economico-produttiva di Bologna di visitare, durante il percorso, il Museo del Patrimonio Industriale, collocato in una ex fornace del XIX secolo.
Una volta percorso a ritroso la ciclabile, suggeriamo ai ciclisti più audaci di proseguire lungo il tratto che collega il centro città a Casalecchio di Reno.

Porta Galliera

Porta Galliera

 Porta Galliera potrebbe essere chiamata la “Porta della rocca ostile” data la vicinanza della fortificazione che il cardinale/signore Bertrando del Poggetto fece innalzare appena ad oriente tra il 1330 e 1333, e che nel giro di poco meno di due secoli subì ripetute distruzioni e riedificazioni (tra il 1330 al 1511 fu edificata e distrutta per ben cinque volte).

 Sostegno della Bova

Sostegno della Bova

Poco fuori porta Lame – nell’attuale via Bovi Campeggi – si trova il Sostegno della Bova. Fu realizzato nel 1594 su disegno di Floriano Ambrosini nel luogo dell'antico porto del Maccagnano, aperto nel 1284 per avvicinare le navi da Corticella fino a Bologna.

Parco di Villa Angeletti

Parco di Villa Angeletti

L'area verde si sviluppa per circa 8,5 ettari lungo la sponda destra del canale Navile, ospita una lunga fascia di vegetazione naturale, che offre la possibilità di funzioni didattiche e di osservazione naturalistica.

Sostegno del Battiferro

Sostegno del Battiferro

Il termine “Battiferro” fa riferimento ad un antico opificio adibito alla battitura del ferro e del rame.

Sostegno del Torreggiani

Sostegno del Torreggiani

Il Sostegno del Torreggiani venne costruito intorno al 1560: il nucleo è oggi composto dalla casa di manovra, dalla conca di navigazione e da alcuni edifici residenziali.

Sostegno del Landi

Sostegno del Landi

Detto anche Sostegnazzo. Risalente al 1560, la conca di navigazione, ancora intatta, è a pianta esagonale.

Sostegno del Grassi

Sostegno del Grassi

Il Sostegno del Grassi venne costruito alla fine del XV secolo e riedificato dal Vignola cinquant’anni dopo. Conserva la conca di navigazione e la casa di manovra. 

Ponte della Bionda

Ponte della Bionda

Ponte Nuovo o Ponte della Bionda è un antico manufatto posto sul corso del canale Navile. Costruito alla fine del ‘600, consentiva il passaggio dei cavalli che trainavano verso la città i barconi che venivano dalla Bassa, a volte anche dal mare, poichè navigando sul Navile si poteva giungere all’Adriatico.

Sostegno di Corticella

Sostegno di Corticella

Il primo porto di Bologna sorse presso l’attuale sostegno di Corticella. Questo fu costruito dal Vignola con la conca di navigazione in forma ellittica nel 1548 e conserva le manovre della Riva Calzoni.

Ponte di Corticella

Ponte di Corticella

Il ponte sul Canale Navile a Corticella è già ricordato in documenti del XIII secolo e la data di costruzione viene fatta risalire al 1289.