Welcome is Bologna

Ciclovia San Giovanni in Monte Sabbiuno

MAP

Storia e natura si fondono in questo itinerario sui colli di Bologna.
Partite dal centro città, visitando il complesso di San Giovanni in Monte e, passando per Porta Castiglione, uscite dalle mura cittadine.
Proseguendo in direzione dei colli, vi imbattete nel Centro Putti, che si trova tra i locali del Seminario e di fianco all’ ospedale Rizzoli. Da qui non potete non ammirare il bellissimo panorama sul lato est della città.
Di particolare interesse artistico è Villa Guastavillani, costruita del XVI secolo e oggi sede di corsi di imprenditoria avanzata dell’Università di Bologna.
Procedendo tra le colline arrivate ai Calanchi di Paderno e di Sabbiuno. Quest’ultima località ha dietro di sè una triste storia legata alla Resistenza partigiana al Nazismo, storia oggi ricordata dal noto Monumento ai caduti di Sabbiuno, dove si conclude questo percorso.

Complesso di San Giovanni in Monte

Complesso di San Giovanni in Monte

Il Complesso di San Giovanni in Monte è un edificio storico, una cinquecentesca fabbrica conventuale (1543) che tuttora domina, dal "monte" artificiale, la porzione limitrofa del centro di Bologna antica. Tra le realizzazioni cinquecentesche è il grande refettorio, l’attuale Aula Giorgio Prodi in cui spicca l’affresco di Bartolomeo Cesi, che raffigura le nozze regali della parabola del brano evangelico di Matteo.

Porta Castiglione

Porta Castiglione

Porta Castiglione potrebbe esse denominata la “Porta dei canali” perché accanto ad essa entrava in città il canale di Savena che con le sue diramazioni forniva l’energia idraulica e la relativa forza motrice a decine e decine di opifici in cui sia lavorava la lana e la seta.

Centro Putti

Centro Putti

Nel 1941 fu costituito il “Centro Mutilati Putti” nei locali del Seminario arcivescovile di Villa Revedin a San Michele in Bosco.

Villa Guastavillani

Villa Guastavillani

Questa Villa, situata sul Monte di Barbiano, venne fatta costruire dal Cardinale Filippo Guastavillani nel 1575. Il Palazzo conserva ancora oggi le dimensioni grandiose del tempo.

Calanchi Paderno

Calanchi Paderno

A sud del Monte Paderno verso la valle del Torrente Savena si apre un ampio anfiteatro calanchivo noto per il ritrovamento della "pietra fosforica bolognese", avvenuto nel 1602 grazie alle ricerche di Vincenzo Casciarolo -calzolaio bolognese che si dilettava di alchimia-.

Parco dei Calanchi di Sabbiuno

Parco dei Calanchi di Sabbiuno

E’ situato all’estremità del territorio bolognese, in confine con Sasso Marconi, e si estende su entrambi i versanti del crinale tra Reno e Savena, qui percorso da via di Sabbiuno (sul tracciato di un’antichissima strada per la Toscana).