Welcome is Bologna
MAP

Archeologia Industriale

Fin dal XII secolo Bologna si dota di un sistema idraulico artificiale composto da chiuse, canali e condutture sotterranee che distribuivano l'acqua, utilizzata prevalentemente come fonte di energia per le attività produttive. Bologna infatti è stata nei secoli un importante centro di produzione in vari settori: dalla seta alla meccanica.

L'evoluzione storica ha fatto sì che alcuni edifici industriali di un tempo hanno conservato questa 'memoria' e ai giorni nostri sono diventati sorprendenti strutture museali e centri espositivi che valgono sicuramente una visita.

Cineteca di Bologna - Ex Manifattura Tabacchi

Cineteca di Bologna - Ex Manifattura Tabacchi

Situata nell'ex-Manifattura Tabacchi, la Cineteca di Bologna ha concentrato buona parte delle sue attività negli spazi dell’area che ospitava il Macello comunale ora denominata Piazzetta Pier Paolo Pasolini, dando vita così a una vera e propria cittadella dell’audiovisivo: archivi, biblioteca Renzo Renzi, le sale cinematografiche intitolate ai fratelli Lumière cui recentemente si sono aggiunti gli omaggi a Mastroianni e Scorsese e uffici.

Manifattura delle Arti

Manifattura delle Arti

La Manifattura delle Arti si estende su un'area di circa 100mila metri quadrati ed è, ad oggi, uno dei poli culturali più importanti d'Europa, per le sue dimensioni, per il carattere multimediale e la qualità delle proposte culturali offerte dai diversi spazi che la compongono.

Salara

Salara

La Salara (Il toponimo “salara” deriva dal sale che anticamente veniva conservato nell'edificio) era un antico magazzino utilizzato come deposito di sale, edificato alla fine del XVIII secolo.