Welcome is Bologna

Quadreria Zambeccari

c/o Palazzo Pepoli Campogrande, via Castiglione, 7 - 40124 Bologna (BO)

Tel: 051 229858

Riferimento mappa: D-4

MAP

Data ultimo aggiornamento: 28/09/2017, 12:26

La Quadreria si trova nel Palazzo Pepoli Nuovo o Campogrande, quasi di fronte alle Due Torri, alle spalle del Quadrilatero, nel più prestigioso quartiere senatorio di Bologna.

Il Palazzo, costruito nel secolo XVII di rimpetto al Palazzo Pepoli Vecchio di epoca medievale, è sede, oltre della sezione distaccata della Pinacoteca Nazionale, dell’Archivio e del Servizio Fotografico Territoriale.

L'intero impianto decorativo di Palazzo Pepoli Nuovo è teso al trionfo della casata Pepoli, per realizzarlo vi hanno lavorato i protagonisti della grande decorazione Bolognese della seconda metà del 600.

Oggi offre un percorso che si snoda attraverso cinquant’anni di pittura, fino alla fine del '600, in un itinerario da manuale della Pittura bolognese d’età barocca con affreschi di Domenico Maria Canuti, Mengozzini, Giuseppe Maria Crespi, Donato Creti, Giuseppe e Antonio Rolli, Chirini.

In questa magnifica cornice sono esposte 105 opere dei capiscuola della pittura emiliana, che per precisa volontà del marchese Giacomo Zambeccari e del padre Francesco, in mancanza di discendenza diretta, furono lasciate alla pubblica proprietà.

Nel 1883, dopo un aspro contenzioso e un lungo processo, ne fu formalizzata l’acquisizione da parte dell’allora Regia Pinacoteca, e circa 400 dipinti entrarono nelle collezioni statali.

La Quadreria Zambeccari, inizialmente formatasi nel vecchio palazzo detto di San Paolo, dirimpetto all’omonima grande basilica barnabita, fu accresciuta nel Settecento grazie alle cure dei marchesi Camillo (1656-1731) e Francesco (1682-1767).

La collezione ha subito meno di altre, ad esempio la Sampieri, la Bonfiglioli o l’Ercolani, il progressivo impoverimento per vendite e dispersioni, che colpì il patrimonio artistico privato bolognese nel corso di tutto l’Ottocento.

La Quadreria offre opere fondamentali dei capiscuola della pittura emiliana: Ludovico Carracci, il Guercino, Francesco Albani, Giuseppe Maria Crespi, oltre a Bartolomeo Passerotti, Alessandro Tiarini, Mastelletta, Marcantonio Franceschini, Lorenzo Pasinelli e Donato Creti.

Le testimonianze di scuole pittoriche non regionali della Quadreria sono esposte alla Pinacoteca Nazionale con dipinti di Giuliano Bugiardini, Giovan Battista Langetti e Bernardo Strozzi, Tiziano, Palma il Giovane, Giovan Battista Piazzetta e Sebastiano Ricci, Luca Giordano e Mattia Preti.

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it

in auto: situato in zona a traffico limitato ZTL. Uscite tangenziale più vicine n. 11/11bis-12 direzione centro


BIGLIETTO CUMULATIVO (PINACOTECA E QUADRERIA ZAMBECCARI/PALAZZO PEPOLI CAMPOGRANDE): INTERO € 6; RIDOTTO € 3

il biglietto può essere acquistato in una delle due sedi e utilizzato nell'altra anche in giornata diversa


intero € 6.00; ridotto € 3.00: visitatori di età compresa tra 18 e 25 anni, insegnanti con incarico a tempo indeterminato; gratuito per visitatori di età inferiore a 18 anni (Membri della Comunità Europea); possessori Card Musei Metropolitani (dal 1 luglio 2017); Docenti e studenti iscritti alle facoltà di: Architettura, Conservazione dei Beni Culturali, Scienze della Formazione, Lettere, Lettere e Filosofia con indirizzo archeologico o storicoartistico, Accademia di Belle Arti (Il biglietto gratuito è rilasciato agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso); Guide turistiche, nell’esercizio della propria attività; Interpreti turistici, nell’esercizio della propria attività; Giornalisti iscritti all’Albo Nazionale Personale del Mibac (Ministero per i Beni e le Attività Culturali); Membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums); Gruppi di studenti delle scuole pubbliche e private accompagnati dai loro insegnanti (si consiglia prenotazione); Cittadini disabili e accompagnatore; Operatori delle associazioni di volontariato che svolgono, in base a convenzioni stipulate con il Ministero, attività di promozione e diffusione della conoscenza dei beni culturali; ingresso gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese. Ogni 8 marzo ingresso gratuito per le donne in occasione della Giornata internazionale della donna.


Per usufruire della gratuità/riduzione, si prega di esibire all’ingresso il documento attestante l’effettiva appartenenza alla specifica categoria.

dal martedì alla domenica: 8.30 - 19.30. Chiusura il lunedì.

mercoledì 4 ottobre 2017: 8.30 - 19.30

Quadreria Zambeccari