Welcome is Bologna

Musei ecclesiastici - Museo della Cattedrale di San Pietro

Via Indipendenza, 9 - 40121 Bologna (BO)

Tel: +39 051 222112

Riferimento mappa: C-4

Data ultimo aggiornamento: 24/11/2016, 11:35

Il Tesoro
La porta che si apre in fondo alla navata minore di sinistra della Cattedrale Metropolitana di San Pietro (via Indipendenza), dà accesso alle sale allestite in occasione del Giubileo del 2000, nelle quali viene esposto al pubblico per la prima volta in modo permanente il "Tesoro della Cattedrale".
Si tratta di un'ampia raccolta di arredi e oggetti sacri di elevato pregio artistico, eseguiti fra il XV e il XX secolo e che vennero donati alla Cattedrale dai pastori che si sono succeduti nei secoli nell'episcopato, sulle orme di San Petronio.
Le sale del museo sono intitolate ai nomi dei vescovi di Bologna che usarono gli oggetti oggi esposti, durante le più solenni celebrazioni liturgiche.

Oltre la metà del Tesoro è costituito da opere di provenienza di Papa Lambertini ma i tre gruppi di maggiore rilevanza comprendono oggetti appartenuti al beato Nicolò Albergati (vescovo di Bologna dal 1417 al 1443):
due mitrie ornate di ricami e perle orientali,
il pastorale in argento dorato,
lo splendido calice finemente cesellato ed ornato di smalti;
e ancora, donata nel 1622 da Papa Gregorio XV (arcivescovo di Bologna dal 1612 al 1621):
la ricchissima pianeta in lama d'argento ricamata in oro e sete policrome, di artigianato spagnolo;
e donati da Papa Benedetto XIV nel 1750 (arcivescovo di Bologna dal 1731 al 1754):
il turibolo e la navicella in argento dorato, il presepio in argento fuso e sbalzato,
un pastorale in argento, la legatura del rituale, un pisside e due calici in argento dorato,
un solennissimo ostensorio in argento dorato adorno di pietre dure,
una ricchissima pianeta dell'apparato pontificale ricamato in oro su lama d'oro e seta rossa, quasi tutte opere di artigianato romano del XVIII secolo.
Tra l'altro si trovano una croce pettorale cesellata, uno spettacolare piatto da parata sbalzato e dorato con lo stemma Boncompagni, l'eccezionale altare in argento e lapislazzuli e ancora statue e candelieri, tessuti, ricami e intagli di ogni epoca che testimoniano un'irraggiungibile abilità manuale ed un tale livello artistico da fare di ogni oggetto uno stupefacente capolavoro.

La descrizione è tratta  in parte dal libro: "I musei  di Bologna", Comune di Bologna, Cultura

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it

in auto: situato in zona a traffico limitato ZTL. Uscite tangenziale più vicine n. 2-3-4 direzione centro

TEMPORANEAMENTE CHIUSO (info +39 051 222112)

Il Tesoro della Cattedrale è aperto il sabato e per iniziative culturali straordinarie dalle 14.00 alle 16.30 e dalle 19 alle 23 (si consiglia di chiamare per avere conferma degli orari).