Welcome is Bologna

Palazzo Fava Ghisilieri (Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni)

Via Manzoni, 2 - 40121 Bologna (BO)

Tel: +39 051 19936305

Riferimento mappa: C-3

Data ultimo aggiornamento: 23/11/2016, 13:21

Terzo Palazzo Fava su via Manzoni prende forma in età medievale, grazie alla volontà della famiglia Fava che ne entra in possesso nel 1546. La paternità architettonica dell’edificio non è certa, ma alcuni la riconducono a Francesco Morandi detto il Terribilia. Nel 1584 Filippo Fava, personalità di spicco di una delle più importanti famiglie bolognesi, incaricò i  Carracci di affrescare alcune sale al piano nobile.

Ludovico, Agostino e Annibale Carracci si trovarono a realizzare il primo importante ciclo d'affreschi della loro carriera raggiungendo altissimi risultati per naturalismo antiaccademico e per maturità pittorica. Al piano nobile del palazzo si possono ammirare i cicli di affreschi delle storie di Giasone e Medea  e il ciclo delle storie di Enea.

Nel 2007 sono cominciati i lavori di ristrutturazione (voluti da Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna),  a cui hanno collaborato l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico e Etnoantropologico di Bologna.
Oggi noto come Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni, ha una superficie di oltre 2600 metri quadrati e ospita regolarmente delle mostre.

Il Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni fa parte del percorso culturale, artistico e museale di Genus Bononiae. Musei nella Città.

 

in bus: linee e orario sul sito www.tper.it

in auto: situato in zona a traffico limitato ZTL. Uscite tangenziale più vicine n. 11/11bis-12 direzione centro

sono previsti biglietti integrati e singoli per tutti i musei di Genus Bononiae. Info su www.genusbononiae.it


Il Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna, il Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni, San Colombano. Collezione Tagliavini, Santa Maria della Vita fanno parte del circuito della Card Musei Metropolitani. dettagli

dal martedì alla domenica 10 - 19. Chiuso il lunedì.

8 dicembre 2016: 10 - 19.
Sabato 24 dicembre 10.00 – 16.00.
Domenica 25 dicembre 10.00 – 19.00.
Lunedì 26 dicembre 10.00 – 19.00.
Sabato 31 dicembre 10.00 – 16.00.
Domenica 1 gennaio 10.00 – 19.00.
Lunedì 2 gennaio 10.00 – 19.00.
Venerdì 6 gennaio 10.00 – 19.00.

Documenti scaricabili