Welcome is Bologna

Vie dell'Appennino

Luoghi

Palazzo dei Capitani di Montagna

Palazzo dei Capitani di Montagna

Di origine quattrocentesca è stato ricostruito dopo i bombardamenti subiti nella seconda guerra mondiale. Per secoli sede del Capitanato della Montagna la sua facciata è impreziosita dalle vetrate realizzate dal Maestro Luigi Ontani

La Scola

La Scola

Un borgo medievale perfettamente conservato, un salto nel XIV secolo

Chiesa di Santa Maria Assunta

Chiesa di Santa Maria Assunta

Unica opera in Italia del grande architetto finlandese Alvar Aalto è considerata tra i più significativi esempi di arte sacra contemporanea.

Monte delle Formiche

Monte delle Formiche

Il Monte delle Formiche si trova a circa 30 km a sud di Bologna e costituisce il rilievo più alto del Comune di Pianoro. Il nome deriva da un fenomeno particolare: ogni anno, migrano su questa vetta, dal centro dell’Europa, i maschi delle formiche alate per compiere il loro volo nuziale.

Museo dei Botroidi

Museo dei Botroidi

All’interno di un antico edificio restaurato in terra cruda, in dieci metri si attraversano ottanta milioni di anni di storia della terra “toccando LE TERRE”. 

Castello di Zena

Castello di Zena

Il Castello di Zena sorge alle falde del Monte delle Formiche sopra un rialzo di arenaria e circondato da un bosco di querce. La testimonianza più antica parla del Castrum Genae, attorno al quale ben presto si formò un borgo.

 

Museo Fantini di Monterenzio e area archeologica di Monte Bibele

Museo Fantini di Monterenzio e area archeologica di Monte Bibele

Il Museo è incentrato principalmente sull'insediamento etrusco-celtico scoperto alla fine degli anni '70, presso il vicino Monte Bibele. Complementare alla visita al museo è il percorso nell'area archeologica di Monte Bibele, raggiungibile in auto e dopo una breve passeggiata nel bosco.

Monte Venere

Monte Venere

Oltre 900 metri di altezza e un panorama che spazia fino alla costa dalmata.

Parco dei Gessi

Parco dei Gessi

Istituito nel 1988, racchiude un territorio in cui spiccano gli spettacolari affioramenti di gesso con innumerevoli fenomeni carsici, fra cui grotte e i caratteristici calanchi del Passo dell'Abbadessa

Villa Griffone

Villa Griffone

Residenza principale della famiglia Marconi, da metà Ottocento.  Proprio a Villa Griffone Gugliemo Marconi allestì il suo primo laboratorio e realizzò i suoi primi esperimenti di radiotelegrafia (1895), come riportato anche nella lapide collocata sulla facciata della villa.

San Pietro di Ozzano

San Pietro di Ozzano

Minuscolo borgo adagiato sulle prime colline di Ozzano che conserva memoria del suo passato medievale.

Pieve di San Lorenzo di Panico

Pieve di San Lorenzo di Panico

Risalente al XII secolo, sorge a nord di Marzabotto ed è considerata una delle più belle costruzioni romaniche dell’Appennino bolognese. Di pregio l’abside con preziosa ornamentazione architettonica.

Oratorio di Santa Caterina d’Alessandria

Oratorio di Santa Caterina d’Alessandria

Costruito interamente in perfetto opus quadratum mostra nella facciata d’ingresso un portale che fu evidentemente preso a modello per il rifacimento di quello della chiesa maggiore.

Pieve di San Pietro di Roffeno

Pieve di San Pietro di Roffeno

Sorge nei pressi di Cereglio, all’interno del suggestivo borgo di Pieve di Roffeno. Tra le più celebri e antiche pievi della diocesi di Bologna ospita un Fonte battesimale di foggia longobarda risalente al secolo VII

Balena della Val di Zena

Balena della Val di Zena

In Val di Zena c’è un monumento che raffigura una balena di 9 metri, rinvenuta in quei luoghi e risalente al Pliocene. I resti fossili dell’antico cetaceo sono conservati al Museo “Giovanni Capellini” di Bologna.

Sacrario di Marzabotto

Sacrario di Marzabotto

Collocato nella cripta della Chiesa parrocchiale, custodisce i resti delle vittime civili e dei partigiani deceduti, per mano dei nazifascisti, nelle varie località del Comune di Marzabotto

Palazzo Comelli

Palazzo Comelli

Il Complesso di Palazzo Comelli si trova nel borgo storico di Cà Melati, caratterizza l’antica frazione di Bargi, posta a monte del lago di Suviana e all’interno del Parco Regionale dei Laghi

Parco storico di Monte Sole

Parco storico di Monte Sole

Area protetta dal 1989 si estende su una superficie di circa 6.300 ettari interessando gran parte dell’area coinvolta nell’eccidio del 1944 per opera dei nazifascisti. Ricca di specie floristiche e con fauna diversificata

Rocchetta Mattei

Rocchetta Mattei

La Rocchetta Mattei si trova nell’Appennino Tosco-Emiliano, a 45 Km da Bologna, sulla SS.64 che collega Bologna a Porretta Terme, appena superato il paese di Riola, in comune di Grizzana Morandi. Fu costruita dal Conte Cesare Mattei (1809-1896) sui resti di un antico castello medievale di Matilde di Canossa.

Molino Cati

Molino Cati

Alimentato dal torrente Limentra, raccoglie alcuni fabbricati testimoni della vita rurale di un tempo.

Grotte di Labante

Grotte di Labante

Definite il principale esempio di travertini in Italia (e probabilmente anche d’Europa), le grotte di Labante, classificate come Sito di Importanza Comunitaria (SIC), sono frutto di un fenomeno carsico che vede la formazione di un particolare travertino chiamato “Sponga”.

Monte Adone

Monte Adone

Con i suoi 655 metri e le sue torri in perenne erosione causata dagli agenti atmosferici è il più alto rilievo del Parco del Contrafforte Pliocenico

Monte Bastione

Monte Bastione

Qui sono stati trovati i resti una strada romana in basolati, intatta dopo secoli.

Pian di Balestra

Pian di Balestra

Un tratto pianeggiante che porta i segni degli scavi di una cava, che si ipotizza già in uso ai tempi dei romani.